Statale 60

Statale 60 (Interstate 60: Episodes of the Road) è un film del 2002, per la regia di Bob Gale.

Statale 60

Il film racconta di un viaggio surreale, che si sviluppa lungo una strada immaginaria.

Sulla statale 60 un ragazzo, Neal Oliver, giovane artista, si trova a dover prendere una decisione definitiva contro il volere del padre. Infatti in questo viaggio incontra alcuni personaggi piuttosto particolari. Naturalmente in queste esperienze in cerca di una città che non esiste, su una strada che non esiste, gli propongono le risposte che cerca per andare avanti in ciò che crede e raggiungere quello che Ama.

Dunque un viaggio che cambia la vita. Con James Marsden, Christopher Lloyd, Matthew Edison, Chris Cooper, Gary Oldman.

Chi non si aspetta l’ inaspettato non troverà mai la verità!

Sostanzialmente questo film condensa certi spunti di riflessione che possono risultare estremamente utili, quando non proprio illuminanti.

Tre punti focali

Punto 1 di Statale 60

  1. Il gioco dei “cuori neri e picche rosse”. Uno dei principali funzionamenti del cervello umano, che serve principalmente al risparmio energetico e alla velocità di percezione della realtà. Il cervello umano non è in grado di processare contemporaneamente tutte le informazioni che gli pervengono dall’esterno senza ricorrere a automatismi. Questi, però, spesso modifica nettamente ciò che compendiamo della realtà. Un procedimento utile, ma che allo stesso tempo risulta estremamente limitante. Vediamo quello che ci aspettiamo di vedere e non quello cheaccade veramente!

Punto 2 di Statale 60

2. La droga Euphoria

Euphoria è una droga sintetica, potente, legale. Invitammo tutti a non farne uso, ma come vi dicevo ci sono persone che vogliono solo sballarsi. Una dose ed erano dei drogati sotto controllo. In questo modo siamo noi a poter stabilire il prezzo e l’abbiamo resa molto accessibile. Vivono nei nostri campi, mangiano il nostro cibo, fanno qualche lavoretto, ritirano l’immondizia, falciano l’erba, puliscono i cessi, e poi prendono euphoria e di notte si parte, tutti a fare baldoria.

Poliziotto di Euphoria

E’ una metafora che ci può far scoprire i meccanismi che ci distraggono e non ci fanno seguire i nostri veri obiettivi.

Punto 3 di Statale 60

3. La terza questione importante si riferisce ad un concetto espresso più volte:

Ogni evento è inevitabile. Se non lo fosse non accadrebbe.

O.W. Grant

Quindi se ogni evento che accade è inevitabile se no non accadrebbe. Alllora chi è che crea questi accadimenti? La questione è che in realtàtutti gli eventi non accadono ma sono attratti…

Buona visione

E aspetto i vostri commenti in calce all’articolo!

Puoi trovare altri film motivazionali QUI

Post Correlati

% Commenti (1)

E’ la seconda volta (nella mia vita) che vedo questo film. Carino, divertente e fantasioso, su alcuni lati anche riflessivo su come funziona la nostra mente a schemi programmati ( automatici ).
Bella la scena quando il protagonista distrugge la palla numero 8…in quel momento capisce che solo LUI è il VERO PROTAGONISTA della sua vita! E qui torniamo al senso di RESPONSABILITA’ a cui ti riferisci tu Giovanna!
Grazie ancora per la condivisione nelle risorse gratis!

Leave a comment