Gli Specchi Esseni

Il codice per interpretare la mappa della tua vita

Gli specchi esseni cover


Per comprendere e conoscere noi stessi è utile osservare la relazione che abbiamo con le persone e con le situazioni che fanno parte della nostra realtà.

Gli Specchi Esseni ci aiutano a comprendere le indicazioni verso la nostra interiorità che le relazioni rappresentano.

Osserviamo la nostra realtà con mente libera e cuore aperto e capiremo chi siamo! Ciò che viviamo è una mappa per comprendere chi Siamo e per agire con consapevolezza su noi stessi. Gli Specchi Esseni ci aiutano a decifrare il codice di tale mappa. E infatti proprio a questo si rifa la teoria degli Specchi Esseni! Ognuno di noi può delineare la mappa della sua vita, capire i lati nascosti del tuo carattere e gli aspetti inconsci che ci ostiniamo a non voler vedere. E da qui rendere la propria vita quel capolavoro che siamo venuti a realizzare.


Perché aspettare? prendilo subito

Secondo la teoria degli specchi esseni la realtà, che viviamo come qualcosa di altro da noi stessi, reagisce a come siamo. Il mondo che percepiamo all’esterno è solo una proiezione di come siamo al nostro interno e quello che osserviamo in un altro individuo è solo il riflesso di ciò che proviamo per primi nei confronti di noi stessi.

Il problema è che finché non sappiamo chi siamo, quel che ci accade nella vita è completamente fuori controllo.

Che tutto ciò che accade nella nostra vita sia solo un riflesso della nostra interiorità, non ce lo raccontano solo gli Specchi Esseni, ma è qualcosa che la saggezza umana sa da sempre. Gli Specchi Esseni ne sono una descrizione, ma ne troviamo testimonianza in tutte le dottrine e in tutte le filosofie efficai.

Il mondo che percepisco lì fuori è solo una proiezione di come Sono “dentro”. Questa è una chiara consapevolezza di Ho’oponopono. Gli Specchi Esseni ce lo mostrano in dettaglio. Gli Specchi Esseni e ho’oponopono sono concetti indivisibili.

Anche la scienza ormai è arrivata a testimoniare che il mondo percepito dai sensi umani è qualcosa di costruito dal nostro sistema nervoso che risponde a degli stimoli che giungono sotto forma di impulsi elettrici. Il nostro sistema nervoso risponde agli stimoli interpretandoli e traducendoli in forme dotate di colori, di suoni, di odori.

La realtà che io vivo come qualcosa di altro da me in realtà è solo qualcosa che reagisce a come io Sono. Perciò in base a come Io sono e eventualmente a come Io cambio, la realtà è costretta ad adeguarsi perchè non possiede un'esistenza indipendente da come Io Sono.

Tutta la nostra realtà ci parla di noi

"

Il nostro Io Superiore comunica con noi in tanti modi, il più immediato è attraverso le sensazioni... se le sensazioni che provi sono di gioia, serenità "è il tuo Dio che ti parla" .... se invece senti angoscia paura insoddisfazione inadeguatezza... non è Lui!Importantissimo è rendersi conto se le indicazioni vengono davvero dall'alto e per farlo la via più immediata è osservare le sensazioni che ci suscitano. Il nostro Io Superiore comunica con noi con sensazioni di gioia, di meraviglia, di curiosità, di serenità, di entusiasmo appunto. Se invece proviamo sensazioni di angoscia, insicurezza, rancore, astio, invidia, gelosia ecc... significa abbastanza sicuramente che l'indicazione non è attendibile!Un individuo entusiasta quindi è qualcuno che vive le proprie esperienze seguendo i suggerimenti che gli derivano dalla sua guida interiore (Dio dentro – ἔν ϑεος en Theòs) in allineamento con propria Reale Identità.L'Entusiasmo è allo stesso tempo una sensazione di gioia ed eccitamento felice, ma anche un segnale importante e potente da non trascurare. È la nostra guida interiore che ci parla. È la nostra potenza che si risveglia e che si mette a nostra disposizione per raggiungere qualunque obiettivo, per superare qualunque ostacolo reale o percepito.


Giovanna Garbuio

Gli specchi esseni Libro


Quando parliamo de Gli Specchi Esseni e Ho’oponopono la questione è sempre la medesima: Tutto è Uno, l’Uno è Amore, tutto è Amore in espansione verso se stesso. Demonizzare o trascurare una parte (qualsiasi parte) non è mai un’operazione efficace!

La Coscienza fa esperienza di sé moltiplicandosi in tutte le forme possibili e questo dà origine a tutta la meravigliosa bellezza che percepiamo nel mondo!

Ognuno di noi è una piccola parte della coscienza che contemporaneamente l’abbraccia Tutta, in continuo ed eterno movimento, per riconoscere Se Stessa attraverso l’esperienza.

Mi riconosco nella mia totalità sperimentandone ogni parte che è parte di me che sono l’Uno. Comprendere chi Sono è istantaneo e non potrà accadere domani e non è accaduto ieri! Io Sono e lo so Ora!

Ma allo stesso tempo ciò che comprendo ora è eterno in un continuo viaggio senza destinazione!

Io sono… è il punto di partenza senza aspettativa di arrivo!

In ogni circostanza le domande che possiamo porci e che ci aiutano a comprendere sono:

  1. Quanto mi coinvolge emotivamente questa cosa? [Più mi coinvolge emotivamente in bene o in mele più è importante che io l’ascolti]
  2. Perché sta accadendo a me? Perchè ora? Cosa ci posso vedere di mio?  

Ovvio poi che rispondere a queste domande non dovrebbe mai diventare un’ossessione, ma è importante sapere che le cose funzionano così: ciò che accade mi riflette!

Gli Specchi Esseni e Gregg Braden

Matrix Divina

"

Gli antichi Esseni, forse identificarono meglio di chiunque altro il ruolo dei rapporti umani, riuscendo a dividerli in 7 categorie: 7 misteri corrispondenti ai vari tipi di rapporto che ciascun essere umano avrebbe sperimentato nel corso della sua vita di relazione. Gli Esseni li hanno definiti “specchi” e ci fanno ricordare che in ogni momento della nostra vita la nostra realtà interiore ci viene rispecchiata dalle azioni, dalle scelte e dal linguaggio di coloro che ci circondano.


Gregg Braden

La dottrina essena possedeva la consapevolezza che l’essere umano, in allineamento con il Divino in sé, sviluppa la propria evoluzione su un “progetto dell’anima” e che, coadiuvato dalla propria guida interiore, si incarna nella dimensione terrestre per imparare quello che la sua anima si è proposta di sperimentare, costruendo via via la propria integrità, grazie all’esperienza, per crescere nella consapevolezza di essere Luce.

Tuttavia in nessuno dei 972 manoscritti attribuiti agli Esseni e ritrovati sulle rive del Mar Morto tra il 1947 e il 1956, è presente una descrizione esplicita della teoria degli Specchi Esseni come la conosciamo oggi.

L’intervento di Gregg Braden ne gli Specchi Esseni

La teoria organica è stata sintetizzata sulla base degli scritti ritrovati e sulle attribuzioni concettuali alla filosofia vissuta dagli Esseni e testimoniata dai loro scritti stessi. Il primo a sintetizzare e rendere fruibile la teoria degli Specchi degli Esseni è stato lo scienziato, ricercatore Gregg Braden nel 1997.

Come sempre l’efficacia è la misura della verità e al di là di chi e quando ha messo a punto in maniera trasmissibile questa teoria, ciò che è importante è che questa teoria sia valida, funzioni e sia effettivamente riscontrabile nella pratica e nell’esperienza quotidiana.

La teoria degli specchi esseni è una decodificazione della relazione che c’è tra le persone e le situazioni e i fatti della nostra vita e le nostre caratteristiche interiori. Questi specchi cosiddetti sono ciò che mi mostra l’emozione che io sto vivendo e che mi vuole indicare qualcosa di specifico di me e della mia sacra relazione con me stesso.

Gli Esseni migliaia di anni fa hanno individuato un vero e proprio codice (libretto di istruzioni) di interpretazione della realtà. Questo codice essendo basato su verità eterne è ancora attualissimo e utilizzabile efficacemente.

"

Facciamo attenzione a questa faccenda degli specchi perché, sì è vero ogni cosa che accade, accade per mostrarci qualcosa di noi stessi, ma se ci inciampiamo su qualche psicopazzo non per forza siamo psicopazzi anche noi o nascondiamo dentro di noi dei lati latenti di psicopazzia. Può essere benissimo che quella caratteristica ci si presenti per permetterci di potenziare qualcos’altro di noi o per darci l’opportunità di agire in un determinato modo o di fare determinate riflessioni. Certo potrebbe anche essere che la psicopazzia ci appartenga, ma non è una strada univoca. La vita ci riflette sempre, ma ci riflette in tantissimi modi e con tantissime sfaccettature e soprattutto io non sono mai in grado di stabilire inequivocabilmente cosa riflette di te la situazione che stai vivendo tu. Meglio e più efficace che mi occupi di comprendere cosa riflette di me ciò che vivo io che per altro se riuscirò a capirlo e ad utilizzarlo avrò fatto del gran bene per tutti senza dare eccessive indicazioni agli altri sul loro miglior comportamento potenziale


Giovanna Garbuio

La saggezza Hawaiana

Tutto quanto compreso in questo codice è perfettamente in linea con la saggezza Hawaiana (ho’omana/huna) e con i principi dell’ ‪‎Ho’oponopono e dello Spirito di Aloha

Dalla rianalisi dei testi esseni che ho effettuato e dall’osservazione costante della realtà, gli specchi individuati sono un po’ di più dei 7 di cui ci parla magistralmente Gregg Braden… e sono quindi arrivata a gli Specchi Esseni e Ho’oponopono

Quando viviamo relazioni complicate anche con noi stessi, perché magari fatichiamo a comprenderci e allo stesso tempo ad esprimerci, quando sperimentiamo una quotidianità confusa, quando assistiamo al ripetersi di coincidenze inspiegabili… in realtà la nostra Vita ci sta parlando!

L’Universo continuamente comunica con noi attraverso segnali (una continua pioggia di benedizioni secondo gli Hawaiani) che il più delle volte rimangono inascoltati, semplicemente perché non conosciamo il codice per interpretarli.

Come cambierebbe la nostra vita se possedessimo quel codice per interpretarli?

Questo codice esiste ed è in indissolubile connessione con tutto quello che ci succede ogni giorno. Ed è un codice noto all’essere umano da oltre 2000 anni o almeno è lì (nelle scritture Essene) che ne è rimasta chiarissima traccia!

E incredibilmente agli antipodi gli Hawaiani possedevano la stessa conscenza.

Perchè i fatti e le situazioni sconclusionate  e slegate che viviamo, sono tutt’altro che sconclusionate e slegate! Non esistono elementi disordinati o scollegati regolati dal caso!

Tutto è in relazione ed ogni cosa ha un suo preciso significato

"

Vedere sé nell’altro edifica mondi


Rudolf Steiner

Tutto può diventare uno stimolo. Tutto ciò che accade ci serve per comprendere chi siamo. Non necessariamente riflettendo qualche nostra caratteristica.

Ma anche semplicemente stimolando qualche nostra reazione. Che più siamo centrati e meno ci lasciamo coinvolgere emotivamente e inconsapevolmente da ciò che sta accadendo, più sarà un’azione efficace di risposta. E contemporaneamente di crescita piuttosto che una “reazione” inconsapevole.

Conoscere gli Specchi Esseni ci permette di: 

  • Vivere pienamente il presente, liberandoci dalle preoccupazioni per il futuro e dalle recriminazioni e incertezze sul passato.
  • Essere pienamente consapevoli di noi stessi e della struttura (quasi sempre incomprensibile) che regola il  nostro soggiorno su questo pianeta.
  • Scegliere responsabilmente con cognizione di causa (e di effetto) in ogni ambito della nostra vita.
  • Vivere liberi consapevoli delle connessioni della nostra realtà.
  • Riconoscere la perfezione che ci circonda e in cui

INDICE

Prefazione di Alessandro Baccaglini

Introduzione

Prologo di Stefania Cucci

Cercate il regno dei cieli

Tutto è perfetto

Gli stati determinano i fatti

In me mago agere

I quattro livelli della realtà

  • Ike Papakahi
  • Ike Papalua
  • Ike Papakolu
  • Ike Papaha

Lo specchio appannato di Maui

Gli Esseni e la teoria degli specchi

Gli specchi

  1. Primo specchio (specchio del “Chi sono io?”)
  2. Secondo specchio (specchio del “giudizio”)
  3. Terzo specchio (specchio del “colpo di fulmine”)
  4. Quarto specchio (specchio delle “dipendenze”)
  5. Quinto specchio (specchio del “rapporto con il Divino”)
  6. Sesto specchio (specchio dell’“oscura notte dell'Anima )
  7. Settimo specchio (specchio del “paragone”)
  8. Ottavo specchio (specchio del “come mi considero”)
  9. Nono specchio (specchio dello “stimolo delle potenzialità”)
  10. Decimo specchio (specchio dei “cattivi esempi”)
  11. Undicesimo specchio (specchio dell’“adesso basta”)
  12. Dodicesimo specchio (specchio del “la persona che ami”)
  13. Tredicesimo specchio (specchio delle “lamentele degli altri”)
  14. Quattordicesimo specchio (specchio della “ricezione dell’energia”)

Le emozioni che gli altri ci provocano

Conclusione

Bibliografia e sitografia

Della stessa autrice

Nota sull’autrice

Cosa dice chi l'ha letto

Elisa Silvia Coda

Nei momenti di difficoltà mi sono sempre chiesta ”perche’ non nasciamo con il libretto di istruzioni della vita?”. Le domande poste con sincerità vengono sempre ascoltate dall’Universo. Infatti è giunto tra le mie mani questo libro, che io vedo come il mio “libretto delle istruzioni”. Ciò che c’è al tuo interno crea il tuo esterno. Ma come sapere cosa c’è al mio interno? Osservando ciò che accade intorno a me e assuendomene la piena responsabilità. Gli specchi (esseni) sono uno strumento per interpretare e chiarire cosa ci suggerisce l'esterno, cosa ci mostra di noi

Alessio Polizzi

Sto trovando il tuo lavoro davvero molto interessante e di grande motivazione per andare avanti in un periodo per me "difficile". Ho acquistato il tuo libro "Gli specchi Esseni" e fin da subito mi si è aperto un mondo nuovo, pieno di risposte alle quali non riuscivo a dare una concreta risposta. Adesso mi ritrovo con una grande motivazione, che mi spinge sempre di più a continuare ad andare avanti.. ad esplorare la parte più profonda del mio essere, e che mi aiuta a comprendere meglio la relazione che c'è fra me e il mondo esterno. Sto già mettendo in pratica i tuoi preziosi consigli e sto avendo già un notevole riscontro. Ho seguito la conferenza di ieri sera su il giardino dei libri e gli esercizi che hai proposto e grazie a essi sei riuscita a farmi tornare il sorriso che non vedevo più da tempo sul mio volto.

Federica De Col

Per molto tempo ho creduto che le cose che non sentivo in armonia con me fossero un segno che qualcosa non andava in me... ma "sentivo" che lo specchio rifletteva anche altro, che io vedevo appannato, poco nitido e quindi non chiaro da comprendere! Ora lo specchio mi appare pulito molto più chiaro e sfaccettato... Grazie al tuo libro "Gli specchi Esseni", grazie a Ho'oponopono occidentale!

Erika

Questo libro è incredibile: raccoglie le chiavi che mi hanno permesso di svoltare la mia vita in meglio. Attraverso questo manuale ho inziato a interpretare in modo costruttivo gli eventi, anche e soprattutto quelli più difficili emotivamente e fisicamente. Anche la malattia si è trasformata da un fardello quasi impossibile da sopportare a un mezzo per poter apprendere e migliorare. L'autrice scrive in modo coinvolgente e chiaro, nonostante l'argomento sia piuttosto complesso, ti permette davvero di arrivare al nocciolo dei concetti.

Cristina

Acquistato dopo aver visto un webinar dell'autrice. Sono rimasta sorpresa da questo libro che spiega in maniera semplice i vari tipi di personalità e come rappresentino una parte di noi che non vogliamo vedere. Mio consigliato a chi desidera avanzare nella propria conoscenza intima.

Sonia

Magistrale testo, prezioso per conoscere meglio ed approfondire rispetto alla generica legge dello specchio. Dettagliato, interessante e stimolante nelle osservazioni quotidiane, descrive bene la responsabilità personale e che tutto ciò che ci infastidice, appartiene a noi e non agli altri. Un approfondimento necessario per il lavoro si di sé.

Marco

Piccolo manuale di vita, Veramente interessante ed istruttivo. Permette di cambiare il punto di vista con cui si guarda la vita e le situazioni che viviamo ogni giorno. Un GRAZIE all'autrice che con semplicità, naturalezza e passione ha saputo rendere alla portata di chiunque un argomento così ampio e antico.

Silvia

Ho divorato letteralmente in pochissime ore questo libro. Ogni singola parola ha risuonato profondamente dentro di me. La realtà non ha Volontà, ma risponde a ciò che noi siamo: cambiando noi, cambieremo la realtà fuori di noi, che non è altro che lo specchio della nostra interiorità. Libro molto consigliato

Daniela

Il lavoro di Giovanna relativamente agli specchi esseni è di grande profondità e complessità, la lettura è molto scorrevole e alla fin fine riconosci tutti gli specchi della tua vita. È un ottimo strumento di ricerca, per entrare in vera connessione col fluire dell'esistenza. L'ho letto e riletto e ogni volta trovo nuovi aspetti che non avevo ancora considerato, è davvero una mappa per l'esistenza, ma anche con questa cartina tornasole a volte non è semplice orientarsi...serve molto lavoro su di sé e molta consapevolezza, ma questo libro diventa uno strumento rivelatore.

Gloria

Questo libro è straordinario perchè insegna a comprendere i nostri comportamenti nelle quotidianità attraverso i vari specchi che noi abbiamo davanti agli occhi. Insegnamenti profondi per trasmutare i nostri stati mentali, i nostri atteggiamenti verso situazioni o persone in qualcos' altro di più utile alla nostra evoluzione. Bellissimo e consigliato

Daniela

Ho letto quasi tutti i libri di Giovanna e per il momento questo è quello che forse mi è rimasto meno impresso. Condivido assolutamente l'idea che gli altri sono uno specchio e che attraverso di loro possiamo indagare noi stessi, i nostri traumi e i nostri irrisolti. Ciò nonostante trovo personalmente troppo articolato e a volte anche stancante indagare costantemente attraverso ben 14 specchi, insomma la teoria è una cosa e la pratica un'altra, di solito mi baso sulle mie emozioni e da lì cerco di risalire al disagio quando si presenta. Proprio per questo motivo invece ho apprezzato tantissimo la parte finale ove fa una lista delle emozioni negative dandone anche una spiegazione così da capire quale messaggio mi stanno dando senza dover poi per forza risalire a chissà quale trauma pregresso. Talmente apprezzato che lo tengo a portata di mano, come un prontuario di pronto soccorso! Nel complesso lo consiglio perchè tratta un argomento nuovo e c'è sempre da imparare!

Angela Rossi

ho trovato molto interessante la teoria degli specchi, un modo per capire meglio la nostra interazione con gli altri. Scritto in maniera chiara, con l'intento di arrivare in via pratica al lettore. Anche questo libro starà nel mio scaffale degli speciali, quelli che ogni tanto rileggi trovando sempre la perla di cui avevi bisogno

Manuela Medros

Libro molto pratico, spiega molto bene e con semplicità suddividendo nei vari capitoli i concetti da mettere subito in pratica. Mi è piaciuto l'approccio e il taglio pratico che l'autrice ha dato. E' un libro utile per approfondire il lavoro su di sé. Mi è piaciuto molto

Cristina

Un libro da tenere sul comodino, una sola lettura non basta è uno strumento d'uso comune per capirsi meglio. Lo consiglio vivamente a tutti e in particolare a chi si trova in un momento di confusone o di cambiamento. Aiuta molto a ritrovare la giusta prospettiva con cui guardare al mondo come proiezione di noi stessi.

Daniela Rimicci

Davvero un testo imperdibile quello di Giovanna Garbuio. La sua lettura porta a riflettere, a trovare nuovi significati negli eventi che ci accadono quotidianamente. Si tratta, senza alcun dubbio, di un libro da leggere e rileggere per scoprire sempre nuovi significati.

Rita

Ho preso questo libro perché un amico spesso mi parlava di questi specchi ma mai si è sbilanciato a spiegarmi di cosa si trattasse dicendomi semplicemente che ci sarei arrivata al momento giusto è così un giorno mentre sfogliavo il catalogo del sito, il libro mi è apparso davanti agli occhi.È un libro che ritengo vada letto più volte per essere ben compreso è utilizzato al meglio.L’ho trovato chiarificatore come mi aspettavo.Al suo interno ci sono degli esercizi sotto forma di domande che aiutano a comprendere il significato di ogni specchio.Ma non voglio rivelare nulla perché i concetti esposti nel libro a mio avviso sono già parte di noi, la lettura è la chiave per comprenderli appieno e per aiutarci ad essere il meglio di noi.

Piera de Boni

Un libro da leggere assolutamente. Cambia il modo di vedere le cose e di affrontarle. Acquisire la consapevolezza, e farla propria, che la realtà che viviamo e sperimentiamo è lo specchio preciso di come siamo dentro, significa anche acquisire il potere di cambiare, e di farlo in maniera efficace e costruttiva, per il nostro benessere. E consiglio di rileggerlo più volte, così da arrivare al nucleo più profondo di questi preziosi strumenti.

Maria Francesca Vincis

Raccolta di preziosi insegnamenti che se studiati cercando immediato riscontro pratico ci aiutano ad approfondire la nostra conoscenza. E giorno dopo giorno mettendo a fuoco le considerazioni i consigli avremmo l’opportunità di vivere una vita più serena e più vitale grazie al risparmio energetico che consegue a una vita che si svuota dal giudizio dalle paure dalle aspettative e si riempie di amore di perdono prima per se stessi e come naturale conseguenza per gli atri .Grazie Giovanna!

Maria Francesca Vincis

Raccolta di preziosi insegnamenti che se studiati cercando immediato riscontro pratico ci aiutano ad approfondire la nostra conoscenza. E giorno dopo giorno mettendo a fuoco le considerazioni i consigli avremmo l’opportunità di vivere una vita più serena e più vitale grazie al risparmio energetico che consegue a una vita che si svuota dal giudizio dalle paure dalle aspettative e si riempie di amore di perdono prima per se stessi e come naturale conseguenza per gli atri .Grazie Giovanna!

Genny

Bel libro,mi ha aiutato a capire molte cose che prima non capivo.Ho avuto spunti e intuizioni su quali punti del mio se' e di alcuni squilibri interiori su cui lavorare.Cerchero' di ripristinare armonia,prima cosa cerchero' di non giudicare piu' e non farmi piu'coinvolgere dai pettegolezzi stupidi che si fanno nell'ambiente che mi circonda ci daro'un bel taglio,mi devo staccare da questo ambiente''malsano''anche se ci lavoro e poi cerchero di meditare e portare silenzio e pace nella mia mente,per ritrovare me stessa.Questo libro aiuta molto nell'introspezione e a calibrare e migliorare le proprie emozioni,i propri errori.Buona lettura

Michela

Prima di questo libro avevo già letto altro sugli Specchi Esseni, ma mi sembrava che mancasse sempre qualcosa per completare l'argomento. Non riuscivo a lavorare su di me in modo esauriente perchè mi rimanevano sempre dei dubbi. Con questo libro i dubbi sono spariti. Giovanna riesce a farti vedere i vari Specchi da diverse angolazioni e questo fa sì che si possa lavorare su se stessi in modo semplice e minuzioso.

Laura Lipott

Il libro approfondisce la tematica già rappresentata da Gregg Braden, ma in più inserisce degli esercizi di riflessione consentendo una quasi autoterapia. Da' parecchie risposte a chi si fa delle domande, valido sia per chi è inesperto sia per chi è già iniziato alle tematiche di crescita emozionale.L' ho consigliato a diverse persone che mi hanno ringraziato per la facilità di lettura e comprensione.Personalmente credo sia da considerare anche come un manuale, da consultare quando non capiamo qualcosa della nostra vita e cosa voglia significare, qui una risposta la possiamo trovare.

Jimmi

Questo libro parla di un incontro. L'incontro di sé attraverso lo specchio con l'altro. Quando abbiamo di fronte un nuovo incontro dovremo chiederci: quale parte di me emerge nell'incontro con l'altro? Che io sto presentando e che non sto vedendo? Cosa di me proietto? Questo libro ci permette di capirlo attraverso l'uso di 14 specchi cosiddetti esseni, che in realtà non esistono perché se li è inventati Braden di sana pianta, ma non importante, quelli presentati in questo libro sono comunque validi per cui leggetelo e usateli.

Rosalba

L'autrice si rifà alla teoria degli specchi, introdotta e organicizzata da Gregg Braden. Quindi, rimanda ai 7 specchi esseni di Braden, aggiungendo di suo altri 7 con relativi esercizi, perchè sono molti gli specchi che rimandono la nostra interiorità. Con linguaggio sciolto e semplice, ci aiuta a comprendere che le relazioni con gli altri sono il libretto d'istruzione per la nostra crescita interiore. E se vogliamo che la realtà esterna sia come la desideriamo, dobbiamo rivolgerci all'interno di noi, dobbiamo agire sulla nostra psicologia. E soprattutto sottolinea che ogni accadimento, ogni cosa è la migliore cosa che ci possa capitare, insomma dobbiamo cambiare la percezione della realtà che è sempre perfetta così com'è, perché è per la nostra evoluzione.

Teresa

Splendida esposizione dei segreti umani. Relazionarsi con gli altri per guardarsi meglio dentro, per scoprirsi nella vera identità. Favolosa lettura da seguire passo passo, soffermandosi alla riflessione e inchinandosi alla sincerità, davanti all'unico, vero, irremovibile giudice: noi stessi. Un libro appena pubblicato, giunge a me nel mio momento più propizio. Niente arriva per caso, niente si perde e cade nel vuoto. E questo basta per essere incondizionatamente felici, sempre. Un grande saluto Giovanna (Mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo).

×

WhatsAPP Chat Giovanna Garbuio

× Hai bisogno di aiuto?