Contatto con il Bambino Interiore

Meditazione guidata

"


​Ti capita di sentirti a disagio senza sapere bene perchè​? ​Di vivere situazioni problematiche dalle quali non riesci a scorgere la via d'uscita?


"


​Ti succede di sentirti fuori posto, di non sentirti adeguato in mezzo alle altre persone, ma anche quando ti ritrovi a tu per tu con te stesso?


"


​Senti di non star vivendo al massimo delle tue potenzialità, ma non ​riesci a trovare il modo per ​ sbloccare la situazione?



​Impara a contattare il tuo bambino interiore (Unihipili o Ku) 

per Amarlo e guarirlo

​Percorrendo insieme la via della ​Gioia e dell'​Armonia

dentro e fuori!

“Ka po nui ho’olakolako, ke ao nui ho’ohemahema”

Il mondo interiore provvede, il mondo esteriore ignora

Secondo la filosofia Huna, l'essere umano è formato da tre sé, nel senso che la mente umana è composta da tre “essenze”, parzialmente indipendenti e, allo stesso tempo, strettamente connesse tra loro. Concetto caro a tantissime tradizioni esoteriche dell’Uno e trino! Aunt​ie Morrnah Nalamaku Simeona dichiara che “l’essere umano è composto da conscio, subconscio e superconscio che insieme formano la totalità dell’Io”!

Noi occidentali possiamo identificare le tre parti dell’Io degli Hawaiani, anche se con le dovute distinzioni, con il subconscio, l’ego e l’Io Superiore.
La corrispondenza precisa è:


Ku o Unihipili – subconscio 

Lono o Uhane – mente cosciente

Kane o Aumakua – Io Superiore

Ovviamente questa è una suddivisione dialettica, necessaria solo a livello descrittivo, per poterne discutere. In realtà, stiamo parlando di tre aspetti di un tutto unico, che possiedono ruoli diversi. E’ necessario che raggiungano un allineamento tale da potersi comprendere, per interagire produttivamente e cooperare con armonia per il benessere dell’individuo e di chi lo circonda. Sostanzialmente, la Vita, la salute, il benessere fisico e mentale e la felicità, dipendono dall’integrazione delle tre essenze, dall’armonia fra i nostri livelli di coscienza, dall’allineamento.

Questo è un potente strumento di riallineamento interiore, semplice ed immediato

Perché aspettare? prendilo subito


​Qual è il ruolo di Unihipili il nostro bambino interiore?

Il subconscio è logico e prende ordini

Quando ​cominciamo a crescere spiritualmente e a porci determinate domande (definite esistenziali), lo facciamo perché iniziamo a prendere coscienza del fatto che c’è qualcosa di più nella vita oltre a mangiare, dormire e divertirsi. Ad un certo punto della nostra salita cominciamo a chiederci:

  • ​Perché sono qui? ​
  • Qual è il mio ruolo in questo mondo?
  • Che senso ha tutto questo?
  • ​Cosa posso fare per comprenderne davvero le motivazioni e le modalità?


Secondo gli Hawaiani, a questo punto, la cosa più efficace da fare è comprendere che la nostra evoluzione non riguarda un singolo granitico “sé”, ma la combinazione di tre entità distinte e indissolubilmente collegate, quindi unite. Secondo la filosofia hawaiana l’evoluzione, senza soluzione di continuità e inesorabile, di ogni forma di vita da un livello di consapevolezza più basso verso uno più alto, è un concetto che non si può ignorare.

Questo non significa che il nostro subconscio stia lavorando per trasformarsi in mente conscia o che la nostra razionalità stia lavorando per divenire in un’altra vita un’Io superiore. Siamo Uni e trini, perciò tre entità in una... una stessa squadra, sempre: quando uno dei tre accelera la sua evoluzione, trascina con sè gli altri due e viceversa. La nostra evoluzione comporta la crescita delle tre entità, ognuna con il suo ruolo e le sue caratteristiche, ma come una sola unità.

​Cosa ci serve per un efficace evoluzione personale?

​Affinchè una vera efficace evoluzione si verifichi, è necessario che la squadra sia una squadra affiatata ed allineata, che lavori in collaborazione per raggiungere il medesimo obiettivo (che poi è sempre quello di arrivare a riconoscere la propria Essenza d’Amore). Se la mente cosciente non instaura un fluido rapporto con il subconscio... beh, sarà dura raggiungere un qualsiasi livello di evoluzione. Non ha alcun fondamento pensare che la mente inconscia possa essere sottomessa o addomesticata ai voleri della razionalità: essa dev’ essere ​Amata e nutrita dalla Mente Conscia, come un genitore farebbe con un figlio. Poi, una volta armonizzato e bilanciato il rapporto, il subconscio dev’ essere liberato da tutte le emozioni negative, i blocchi, i complessi e le false credenze che lo rallentano. La mente razionale deve affiancare la mente inconscia nel realizzare questo scopo, non direzionarla secondo il proprio volere.

​Questo è ciò che è necessario fare per collaborare all’evoluzione dell’intero individuo e al suo autoriconoscimento verso l’espansione dell’Amore che esso è. Perciò, solo se siamo ad un accettabile livello di allineamento o centratura tra mente razionale e io subcosciente, potremo lavorare sull’allineamento vibrazionale in modo da essere coerenti con l’energia equilibrata dell’ Io Superiore.

Il Ku o Unihipili è indicato come basso Sé, o Sé inferiore. Il termine “basso” non ha alcun riferimento al livello di importanza rispetto agli altri due, ma si riferisce solo al fatto che è “sotto il livello di consapevolezza”. ​Unihipili è la parte dell'essere umano che mette a disposizione il materiale inconscio alla mente consapevole, così che quest’ultima possa ragionare e prendere le decisioni in favore o contro ciò che le viene mostrato, ed è presente in noi fin dal concepimento. Il Ku è l’archivio dei ricordi e la sede delle emozioni. E’ stato chiamato “basso Sé” anche perché è la sede degli istinti animali, delle reazioni istintive condizionate. E’ il Ku a far funzionare il nostro cuore, a controllare il nostro respiro, a far circolare il nostro sangue, ma anche a farci sternutire o guidare la macchina ecc...

Si ritiene che all’interno del Ku siano archiviati le emozioni ed i condizionamenti . In ogni caso Ku non è un bambino ribelle, bensì segue una precisa logica, fatta di schemi acquisiti, proprio come un computer, è logico e prende ordini. Si pensa che il Sé inferiore sia come un bambino: ha bisogno di essere amato e di essere trattato fermamente e con disciplina. Un bambino, infatti, se vive in un ambiente non amorevole e senza disciplina, imparerà ad agire in un modo sbagliato, o meglio, inefficace. Come fanno appunto i bambini, il nostro Unihipili è alla costante ricerca del piacere e rifugge da ogni tipo di dolore, sia esso fisico che emozionale. Molti dei nostri schemi istintivi hanno questa finalità.

​Per riprogrammare le memorie immagazzinate nella nostra banca dati, come la definiva Aunt​ie Morrnah Nalamku Simeona, prendendo in prestito l’esempio dei computer, abbiamo diversi strumenti. L’Ho’oponopono è uno tra questi. Si può anche entrare in comunicazione con il nostro Unihipili-Ku. Ovviamente imparando quello che è il suo linguaggio e ascoltando le "sue esigenze".


​Questo audio è un ​ottimo strumento per farlo!



Istruzioni per l'uso

"


Se non hai mai provato a entrare in contatto con il tuo bambino interiore, questo è un ottimo strumento per cominciare da zero. Impara a conoscerlo, scopri il suo nome restando in ascolto. Magari non te lo dirà subito la prima volta, ma se avrai la costanza di ripetere con continuità questa meditazione entrerai in confidenza con il tuo bambino, comprenderai il suo nome e un po' alla volta riuscirai a capire al volo i suoi malesseri o i suoi benesseri senza bisogno di grandi scavi.


"


​Se invece sei già avezzo a pratiche di questo genere... usa lo stesso volentieri la meditazione guidata e non fare l'errore di non godere di tutte le premesse, dell'incontro, della scoperta, della meraviglia, ogni volta sarai in grado di notare e di scoprire cose nuove che si riveleranno utili per la costruzione del tuo benessere quotidiano.Segui la voce non pensare e lasciati andare... ci penserà il tuo bambino a mandarti le immagini più adeguate ed utili.


"


​Usa gli spazi di silenzio per ascoltare e immagazzinare tutto ciò che il tuo bambino ha voglia e bisogno di comunicarti. Anche qui può essere che non parta a ruota libera la prima volta, ma se sarai costante, un po' alla volta, scoprirai tante tante cose importanti su di te.Il nostro Bambino possiede la chiave della nostra felicità ed immagazzina nel suo esclusivo archivio tutte le informazioni di tutto ciò che è accaduto e che interpretiamo circa ciò che ci è accaduto.




"


Dico che ha la chiave della nostra felicità, perché noi stiamo creando molte esperienze, ma non siamo in realtà coscienti di farlo, é questo bambino che sta effettivamente creando, partendo dai dati che possiede che gli derivano da tutte le esperienze passate.L'obiettivo di questo Bambino, che è logico e esegue gli ordini che riceve, è essere felice e quindi renderci felici (lui non lo può essere se noi razionalmente non lo siamo e viceversa), come qualunque altro bambino al mondo, egli si ama e si identifica col nostro essere fisico. Come qualunque bambino ha bisogno che gli si presti attenzione, gli piace che lo si vizi e deve sentirsi davvero amato, stimato e protetto. E questa meditazione è un'ottimo strumento per farlo. Ascoltarlo con estrema attenzione quando lui comunica con noi è il più grande atto d'amore nei suoi confronti che possiamo compiere, perchè dove è la mia attenzione, lì è il mio Amore.


"


Dobbiamo arrivare a comprendere che la mente è perfetta ma non la percezione delle memorie che contiene, i dati coi quali lavora sono i dati dall'interpretazione delle nostre esperienze, che sono ben lontani dall’essere perfetti più che altro semplicemente perchè non sono oggettivi. E’ proprio lì dove agisce l’Ho’oponopono, nella correzione della parte inefficace delle percezione di quelle memorie e di quei dati. E un'ulteriore strumento per ottenere ciò, oltre alla ripetizione costante del mantra, è quello di entrare in contatto attivo con il nostro bambino interiore.Questo Bambino interiore cercherà sì di proteggerti, ma anche farà qualsiasi cosa perchè noi lo prendiamo in considerazione se si sente trascurato, arriverà perfino sabotare i nostri progetti se è necessario per ottenere l'attenzione che ritiene necessaria.



"


C'è una parte Divina in noi che ci Ama incondizionatamente, la cui saggezza e potere sono molto superiori a quelle del nostro sè-cosciente (Uhane).

Dobbiamo essere disposti a lasciare il timone nelle mani di questa Divinità, affinché ​guarisca la radice stessa di ogni esperienza dolorosa ​e affinché guarisca ad uno stesso tempo ​gli effetti che queste cause, limitatamente percepite, hanno provocato​. ​​


"


​Dobbiamo essere disposti ad accettare la nostra responsabilità ed allo stesso tempo accettare l'aiuto della Divinità, accettare che è proprio e solo con questo aiuto che potremo guarire ed essere guariti.

Ma per entrare in contatto con il nostro Io Superiore dobbiamo farlo attraverso il subconscio e per farlo in modo fluido ed efficace dobbiamo essere in sintonia con il nostro bambino interiore.


"


​Questo Audio ci serve a fare questo importante e prezioso lavoro su di noi​: recuperare l'armonia con il nostro Uniphili!

​Molto utile Per alleare tutta la squadra completa (Uhane, Uniphili e Aumakua) potrebbe essere alternare alla meditazione del "Contatto con il bambino interiore" a meditazione "Lascio andare le mie paure" che ci porta in connessione direttamente con il Divino in noi (Aumakua).





Per potere praticare efficacmente il processo Ho'oponopono bisogna collegare il nostro sè-cosciente (Uhanae) col nostro Bambino interiore (Uniphili) e chiedergli che a sua volta si colleghi con la Divinità in noi (Aumakua).


​Tuttavia per entrare in contatto con il nostro Io Superiore dobbiamo farlo attraverso il subconscio e per farlo in modo fluido ed efficace dobbiamo essere in sintonia con il nostro bambino interiore.


Questo Audio ci serve a fare questo importante e prezioso lavoro su di no: recuperare l'armonia con il nostro Uniphili!


Molto utile ​per alleare tutta la squadra completa (Uhane, Uniphili e Aumakua) potrebbe essere alternare alla meditazione del "Contatto con il bambino interiore" a meditazione "Lascio andare le mie paure" che ci porta in connessione direttamente con il Divino in noi (Aumakua).

Contatta il bambino interiore

Musica in onde Alpha "Alpha Meditation bath"

(Pond5' content License Agreement)
https://www.pond5.com/legal/license

Meditazione in onde Alpha

Il livello vibrazionale Alpha delle onde cerebrali è livello della creatività, quando siamo in Alpha la nostra immaginazione diventa creativa e apriamo le porte all'ispirazione. La visualizzazione in Alpha è potentissima.

Quando si è al livello vibrazionale Alfa il pensiero è dinamico, perciò la nostra mente è in grado di interrogarsi, di esplorarsi, di dedurre e di creare soluzioni alle proprie questioni, compresa la relazione con il nostro bambino interiore.

Lo stato Alfa è lo stato più efficace per rendere l'apprendimento veloce. Quando ci troviamo nello stato vibrazionale Alfa impariamo, processiamo, memorizziamo e recuperiamo una grande quantità di informazioni (memorie) molto molto velocemente, perciò questo è lo stato ideale per entrare in contatto con il Bambino interiore che è per l'appunto il custode di tutte le nostre memorie.

Cosa dice chi l'ha provata

Claudia Valente

Un'altra meditazione di enorme potenza! Sono scese davvero lacrime di gioia quando ho abbracciato quella piccola bimba. Ho provato un forte senso di amore... Un amore profondo ed intenso e quando è stato il momento di sentire ciò che aveva da raccontarmi la piccola ho provato la sensazione di sentirmi immensa, come se mi stessi espandendo. Sicuramente ripeteró perché sento il bisogno di connettermi e parlare con quella bimba che per troppo tempo ho trascurato e sto imparando ad amare. Grazie mille Giò per questa meravigliosa opportunità. È stata una meravigliosa esperienza! Hai un grande dono.

Marco Fantin

Giovanna è bellissima, perfetta! E' stata molto bella e all'incontro col bambino ho sorriso e quasi mi scendeva una lacrima in altri momenti me ne sarebbero scese più di una ed è perfetto!

Alessia

Una delle meditazioni più belle e profonde. Con questa meditazione guidata di la connessione con il bambino interiore è diventata molto semplice e naturale, sono riuscita a superare molte resistenze ed abbiamo instaurato un legame di complicità e collaborazione . Ieri mi ha raccontato del suo profondo disagio rispetto ad una situazione (lavorativa) che io avevo sempre represso e non considerato. Mi dicevo che tutto andava bene così, scacciavo il pensiero o lo sostituivo con affermazioni positive! Adesso ho da lavorare ma lo farò in modo consapevole! Spesso basta così poco. ​Questa meditazione apre un rapporto diretto tra te e te per risvegliare ancora te. Al seminario mi ero addormentata e stasera mi ha bisbigliato qualcosa piano piano ed ho già rimosso (quante resistenze ancora da smantellare... ma che bello averne la possibilita') Grazie! Che dirti Gio' sei proprio brava ed anche con questa meditazione l'hai dimostrato.

Luca Giovanelli

È stato come ritrovarmi a casa dopo un lunghissimo viaggio. Un intesa emozionante. Grazie grazie grazie. Esperienza meravigliosa che ripeterò. Avevo già lavorato con il bambino interiore, ma questa volta ho vissuto come una sorta di fusione. Non so come spiegarla. Ci siamo subito "uniti". Nessuna lacrima o parole! D'altronde " l'Amore evolve in direzione di se stesso"... Non so se ne hai mai sentito parlare? Quindi grazie e non fermarti mai!!!

Stefania Cucci

Ho fatto la meditazione del bambino interiore... cosa dire... se non ancora una volta grazie Gio'! La tua voce chiara e familiare mi ha accompagnata dolcemente in questo viaggio a ritrovare qualcuno che si era perduto... qualcuno che non trovava più la strada e la responsabilità era solo mia! Non l'ho ascoltata per molti anni la mia bambina interiore e anche io ho vagato in balia del vento.Ora grazie anche a questa splendida meditazione siamo qua insieme... io aiuto lei, lenisco il suo dolore... lei aiuta me a scoprire chi sono. Solo insieme possiamo connetterci al divino che ce c'è in noi, sentire tutto l'Amore che Siamo e quando torneremo a casa saremo finalmente tutt'uno con ciò che ci circonda. Grazie ancora grazie!

Alessia

Con la meditazione guidata di Giovanna Garbuio la connessione con il bambino interiore è diventata molto semplice e naturale, sono riuscita a superare molte resistenze ed abbiamo instaurato un legame di complicità e collaborazione. Ieri mi ha raccontato del suo profondo disagio rispetto ad una situazione (lavorativa) che io avevo sempre represso e non considerato. Mi dicevo che tutto andava bene così, scacciavo il pensiero o lo sostituivo con affermazioni positive! Adesso ho da lavorare ma lo farò in modo consapevole! Spesso basta così poco.

Miriam Mlkva

Una meditazione potente. dopo tanti anni che parlo col mio bambino interiore facendo passettini piccoli, dopo la prima volta con questa guida ho fatto un salto (sconvolgente e importante) e sono stata in grado di trovare anche la strada per sistemare una ferita sepolta da quando avevo 2 anni.

Contatta il bambino interiore

 

Meditazione guidata 30 min.

IMPORTANTE
Le immagini riportate hanno solo un fine illustrativo.
Stai acquistando un audio mp3 che non è un prodotto fisico (NON E’ UN CD) ma digitale, ovvero scaricabile sul tuo computer o sul tuo smartphone.

NOTA BENE: questo materiale è offerto esclusivamente ai fini di intrattenimento informativo e di riflessione. I prodotti e/o le tecniche che questo sito propone non sono destinati a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia nè fisica nè psicologica.