Significato di gratitudine in Ho’oponopono

Significato di gratitudine in Ho’oponopono e la sua fondamentale importanza in ogni processo di crescita efficace

[Inserito]

Grazie

Significato di gratitudine

Vediamo insieme il significato di gratitudine in Ho’oponopono.

Ognuno di noi ha un immenso potere ed imparare come aumentarlo, affermarlo, gestirlo ed usarlo, è il compito che abbiamo in questo percorso terrestre.

Comprendendo il significato di gratitudine, abbiamo l’opportunità di ottenere da noi stessi la Forza e la Fiducia per cavalcare quest’onda energetica tanto Potente ed Infinita.

Amore e gioia sono il significato di gratitudine in Ho’oponopono

Essere pieni di Amore e Gioia è il miglior modo per celebrare la nostra vita. L’opportunità che ci è stata data è quella di essere qui in questo immenso Universo e provare a noi stessi di averne capito il “senso” e poterne godere i frutti.

E la Gratitudine, ossia la materializzazione dell’Amore, che è la nostra essenza, è il miglior modo di attrarre la vibrazione in risonanza con noi.

Non ci sono limiti

Non ci sono limiti. Godere di ciò che siamo e che possiamo ottenere vivendo Felici e colmi di Fiducia è un diritto ed è una “lezione” da imparare.

Come mettere in paratica il significato di gratitudine in Ho’oponopono

Gioiamo dunque per ciò che abbiamo, siamo grati… Impariamo a ringraziare per ciò che abbiamo, qualsiasi cosa sia…

Molto spesso non lo sappiamo fare perché non comprendiamo ciò che davvero abbiamo… Il gioco è importante nella comprensione di ciò che si ha, di ciò che si è… Ed è importante ciò che facciamo per averlo e per esserlo… Non sottovalutatiamolo mai…

Ciò che accompagna qualsiasi Amore è la Gratitudine… L’Amore di qualsiasi genere.

La Comprensione porta alla Gratitudine… Avere la Gratitudine e ricevere la Gratitudine è importante. Senza Gratitudine non c’è Amore… e non c’è la comprensione del vivere comune, di ciò che si è, di ciò che si fa.

Pensiamo e cominciamo a comprendere cos’è la Gratitudine… È importante! Non sottovalutiamo la parola… Incominciamo ad assorbirne l’essenza… scriviamolo all’Infinito, dentro e fuori di noi, per ciò che viviamo, per ciò che facciamo, e per chi siamo, per tutto ciò che porta all’Unione.

Chi comprende il significato di gratitudine ha l’unione nel Cuore e può infonderla

liberamente tratto da Uriel nel Sole , 11, gennaio, 2009. Il Gioco della Gratitudine

Significato di gratitudine

Quante piccole grandi cose meravigliose ci accadono ogni giorno e le consideriamo “normali” o peggio neanche le vediamo

“Nella mia esperienza la gratitudine si è rivelata un esercizio estremamente efficace. Ogni mattina al risveglio dico grazie. Appoggio i piedi sul pavimento e ringrazio. Poi mentre mi lavo i denti e sbrigo altre faccende mattutine, passo in rassegna tutte le cose per cui sono grato. Non mi limito a pensarle meccanicamente, ma le elenco e provo gratitudine.“

James Ray

Invece ci sono ogni giorno decine e decine di piccole cose che “miracolosamente” si incastrano e, se sappiamo rendercene conto, ci possono lasciare a bocca aperta, e più le consideriamo “naturali” più accadono. Se qualcuno ti fa un regalo e tu non lo ringrazi, pensi che questa persona sarà motivata a farti un secondo regalo? Domanda retorica ovviamente!

Gratitudine istintiva a fondamento del significato di gratitudine

E’ fondamentale mantenere un atteggiamento istintivo di Gratitudine nei confronti dell’Universo, responsabile di tutti i grandi e piccoli regali ricevuti nella nostra vita, se vogliamo mantenere aperta la via attraverso la quale la Legge di Attrazione manifesta tutto il bello  che riceviamo.

Prova Gratitudine per tutto ciò che hai e che sei ora. Quando inizierai a soffermarti su tutte le cose della tua vita per le quali ha senso provare un sentimento di gratitudine, sarai scioccato nel capire che moltitudine è.

Devi solo cominciare a notarle, quindi vedrai che la Legge di Attrazione trasmuterà i tuoi sentimenti di Gratitudine e ti invierà situazioni che ti permetteranno di essere immensamente più grato.

Quando sarai sintonizzato stabilmente sulla frequenza della gratitudine non farai che manifestare cose degne di quella vibrazione“.

Partendo dal presupposto che il caso non esiste, che non esiste la fortuna e che nulla succede per combinazione, impariamo a notare tutte le belle cose che ci accadono e ci circondano quotidianamente. Questo è il significato di gratitudine.

Ampliamo la bellezza

Abituarsi ogni giorno ad allargare il “paese delle Meraviglie” dove vedere tutto con le lenti rosa, giocare, gioire, godere piacevolmente della realtà Totale (quella che consideriamo reale e quella che ci sembra virtuale) e considerare saggi e illuminati i vecchi detti tipo “Chi è causa del suo mal pianga se stesso” dando credito e retta ai migliori della serie “Aiutati che il ciel ti aiuta” e pensare con estrema fiducia ad una frase ormai cult:

Che tu creda di riuscirci o meno avrai comunque ragione

Henry Ford

Significato di gratitudine in Ho'oponopono

L’Universo complotta per la nostra felicità

Le piccole e le grandi cose …. vengono tutte dall’Universo e sono qui per noi.

Se siamo consapevoli, veramente coscienti di questo, l’atteggiamento più ovvio, istintivo e naturale che possiamo assumere sarà sicuramente un atteggiamento di Gratitudine nei confronti del fautore di tutto ciò (cioè noi stessi attraverso il nostro Io Superiore). Non può che essere così.

Quindi la regola è: Gratitudine come atteggiamento mentale abituale.

Questo è il significato di gratitudine in Ho’oponopono.

È la scelta consapevole di focalizzarci su tutti i doni che abbiamo ricevuto dalla vita (compreso il fatto di poter camminare, vedere, sentire, parlare, di avere un tetto sulla testa e del cibo nel piatto ogni giorno). Invece che, come la maggior parte di noi è abituata a fare, su tutto quello che vorremmo avere o essere e non abbiamo e non siamo, o pensiamo di non avere o essere.

Cambio di prospettiva

Spesso anzi SEMPRE il passaggio dall’una all’altra visione dipende esclusivamente da un cambio di prospettiva.

Perché in realtà ciò che succede all’esterno non cambia.

O meglio cambiando noi e la nostra visione cambia il Tutto: noi siamo i Creatori della nostra realtà. Ma per capire che non è veramente importante cambiare le cose o le situazioni che ci circondano, quello che è fondamentale è mutare il nostro modo di vedere le cose.

Questo significa gratitudine in Ho’oponopono.

Cambiamento materiale dala comprensione del significato di gratitudine

Una volta che avremo modificato l’atteggiamento comprendendo il profondo significato di gratitudine, resteremo sbalorditi di come cambierà materialmente anche tutto quello che è esterno a noi.

Cominciamo a vedere il bicchiere mezzo pieno e ad essere profondamente grati per quel mezzo bicchiere, e vedremo che il prossimo bicchiere che ci verseranno sarà pieno fino all’orlo (spazzando definitivamente ogni dubbio!)

La preghiera efficace è gratitudine

Quando pregate – non focalizzatevi mai sui vostri problemi – ma chiedete – Sempre – il giusto rimedio. Lasciate che sia il vostro Creatore (Io Superiore) a portarvi le giuste soluzioni (n.d.r. Non vi ricorda da vicino Ho-oponopono?), che la vostra mente umana è incapace di trovare.

Per esempio – non dite mai al vostro “Padre” Creativo quanto siete malati. Concentratevi sul potere che state ricevendo immediatamente nella vostra condizione e RINGRAZIATE per la vostra rapida guarigione e credeteci.

Quando ringraziate, voi state accettando, riconoscendo, credendo, imprimendo nella vostra stessa coscienza , la realizzazine che la vostra preghiera (o la vostra situazione di vita) ora sta dentro la coscienza d’Amore del Padre e viene processata per essere manifestata visibilmente a suo tempo, nel momento giusto” (Ho-oponopono vero?)

Cristo Ritorna – Rivela la sua verità; Lettera 1

Concentrarsi sul bello

Nuovo atteggiamento di gratitudine
Nuovo atteggiamento nuovi risultati

Impariamo a concentrarci sempre su quello che abbiamo. Su tutto ciò che di bello c’è nella situazione che stiamo vivendo.

E soprattutto impariamo ad apprezzare la preziosa lezione che possiamo apprendere. Anche dalle vicende più difficili. Impariamo a vedere le difficoltà come opportunità di crescita. E a ringraziarci sinceramente per averle manifestate.

Crisi = Opportunità

Nella cultura cinese la parola “Crisi” si traduce anche con opportunità. E in questo è contenuto il profondo significato di gratitudine.

Che altro dire? Ancora una volta gli orientali, che usano culturalmente la parte meno razionale, hanno qualcosa da insegnarci.

E ricambiamo naturalmente con cuore Grato tutti questi doni meravigliosi, regali preziosi che ogni giorno il nostro Io Superiore ci elargisce con un profondo e incondizionato Amore. E cosi sintetizzeremo in moi il significato di gratitudine.

La gratitudine avrà un effetto dirompente sulle nostre vite

Questo piccolo cambio di prospettiva avrà un effetto dirompente sulla vita di ognuno di noi. La nostra attenzione costantemente fissata su tutto quello che di bello c’è al mondo in generale e nella nostra vita in particolare, ci consente di avere una maggiore capacità di gestione delle difficoltà giornaliere. Ci permette di gestire più facilmente lo stress e la rabbia. E (bomba delle bombe) ha un effetto miracoloso sulla nostra autostima.

Ne parla anche la scienza per comprendere il significato di gratitudine

Non è solo una questione spirituale è sostenuto anche scientificamente. Secondo alcuni studi, chi ha fatto della Gratitudine il proprio atteggiamento mentale abituale ha una salute migliore, dorme meglio, sperimenta maggiormente emozioni positive e a loro volta gratificanti. Inoltre raggiunge i propri obiettivi più facilmente e velocemente. Ho’oponopono e la gratitudine.

Questo non significa convincersi che tutto ciò che ci accade è assolutamente meraviglioso. Ovvio che no! Fare della Gratitudine il proprio atteggiamento mentale significa però riuscire a riconoscere che c’è del Buono ovunque. Anche nelle situazioni che ci appaiono negative.

Quindi non vuol dire che non dobbiamo adoperarci per migliorare le situazioni là dove è utile (Ho-oponopono serve anche a questo). Ma che se riconosciamo ciò che di positivo c’è ovunque, le situazioni che non ci sono congeniali si raddrizzeranno più facilmente, o meglio o si raddrizzeranno o noi le vedremo dritte.

Regola principale: bando definitivo ad ogni tipo di vittimismo, ovvero Responsabilità al 100%

Guai” a chi si lascia cullare nel ruolo della “vittima del destino”, e che, in quanto tale, non pensa di  dovere imparare nulla… e magari solo riuscendo a recriminare e deprimersi, così riuscendo solo a peggiorare le cose . NO!

La nostra Totale Responsabilità nella manifestazione della personale realtà rimane un punto fermo e cardine!

“Siete voi che, col vostro continuo lamentarvi e parlare di ciò che vi manca, con la vostra aggressività l’uno verso l’altro, con la vostra insistenza per la punizione, con la vostra critica e maldicenza, rendete costanti, giorno dopo giorno, la vostra carenza, la vostra malattia.

Occupatevi del vostro prossimo altrettanto quanto vi occupate di voi stessi.

Benedite e ringraziate il vostro prossimo quando avete una discussione. Pregate per lui quando egli è duro con voi. Aiutatelo in tutti i modi che potete. In ogni momento, anche se egli vi volta le spalle (anzi ringraziatelo per l’opportunità che vi offre di costruirvi una vita fantastica pulendo ogni scoria esistente in voi). Perché allora starete costruendo del bene nella vostra mente in armonia e in sintonia con il Padre dentro di voi (Io Superiore) che è Amore Perfetto.

In queste condizioni il Padre potrà compiere la sua Opera d’Amore perfetta in voi”.

Pensiamoci bene, spesso addirittura quelli che inizialmente sembrano disastri col tempo si rivelino delle benedizioni.

Atteggiamento mentale abituale per rendere naturale il significato di gratitudine

bicchiere mezzo pieno

Io sostengo sempre che per chi riesce a fare della Gratitudine il suo atteggiamento mentale abituale, SEMPRE quando si chiude una porta si apre un portone, anzi mai si chiuderà una porta se al suo posto non dovrà spalancarsi un portone. Per questo è Fondamentale non farsi prendere dallo sconforto MAI, ma mantenere un’apertura positiva verso le cose SEMPRE.

E’ una questione utilitaristica…lo sconforto mi porterà altro sconforto, la Gratitudine…. inevitabilmente altri motivi per essere sempre più grato. Ho’oponopono e la gratitudine.

La Gratitudine che esprimiamo, la Gratitudine che non esprimiamo ed altra Gratitudine ancora, sepolta più in fondo, che non sappiamo nemmeno di avere verrà a galla con tutti i suo effetti.

Può darsi che non sappiamo ancora riconoscere il significato di gratitudine

Potrebbe anche essere che abbiamo paura della Gratitudine. E magari che ne abbiamo paura e non lo sappiamo. Paura che ci faccia sentire inferiori, paura che ci lasci alla mercé dell’altro. Paura.

Quando cominciamo a capire che questa paura ci separa, che è una barriera crudele dentro di noi e tra noi e gli altri, allora cominciamo a lasciar andare e la Gratitudine può affiorare.

Essere Grati significa sentire di più. Significa scoprirsi esseri umani più completi.

Pubblicato su “Amore e abbondanza un’unica strada

Ho’oponopono è gratitudine

Ho'oponopono e la gratitudine

Gli studi hanno dimostrato che le persone riconoscenti si sentono più felici di quelle che non lo sono.

Inoltre la gratitudine procura numerosi effetti sulla salute spirituale e materiale che vanno dall’aumento delle amicizie, all’aumento dell’autostima, alla diminuzione dell’ egocentrismo, al miglioramento del raggiungimento degli obiettivi e all’aumento di energia disponibile.

Oltre ai benefici intrapersonali, la persona riconoscente è percepita come più popolare e gradita dagli altri. Pete Dalton

La gratitudine:

  • ci rende più belli, più fiduciosi, più socievoli e più riconoscenti. Di conseguenza, ci aiuta ad avere più amici, ad approfondire le nostre relazioni esistenti e a migliorare il nostro matrimonio!
  • riduce i sentimenti di invidia, di gelosia e di insoddisfazione. Rende più felici i nostri ricordi, ci fa provare sensazioni positive e ci aiuta a riprenderci dallo stress!
  • ci rende più ottimisti, meno materialisti, più spirituali, meno centrati su noi stessi, più attenti agli altri. In una parola: più felici!
  • migliora la qualità del sonno e riduce il tempo necessario per addormentarsi.
  • ci tiene lontani dal medico. Le emozioni positive migliorano la salute. I dettagli sono complicati, ma il quadro generale non lo è: se vuoi migliorare la tua salute, migliora la tua mente.
  • fa vivere più a lungo.
  • incrementa i nostri livelli di energia vitale. Gratitudine e vitalità sono fortemente correlate. Le persone che provano riconosceenza hanno a disposizione un maggiore vigore fisico e mentale.
  • ci fa sentire bene. Secondo il ricercatore Robert Emmons, la gratitudine è la felicità che riconosciamo anche dopo.
  • rende i nostri ricordi (memorie) più felici! I nostri ricordi non sono scolpiti nella pietra. Essi si modificano nel tempo. Sperimentare gratitudine nel presente ci rende più propensi a rivestire i nostri ricordi di emozioni positive.
  • ci rende più belli!
  • facilita il raggiungimento degli obettivi.
  • aumenta la tua produttività. Coloro che sono insicuri hanno difficoltà a concentrarsi perché molte delle loro risorse mentali sono legate alle loro preoccupazioni. Invece coloro che sono molto fiduciosi sono in grado di essere più produttivi, perché sono piùliberi di indirizzare la loro attenzione verso il loro lavoro.

La gratitudine non è un farmaco salvavita (ma quasi), ma è uno strumento (ampiamente sottoutilizzato) per migliorare la soddisfazione e la felicità di chi la prova!

Il Diario della Gratitudine anche per interiorizzare il significato di gratitudine

Non abbiamo bisogno della magia per cambiare il mondo: abbiamo già dentro di noi tutto il potere di cui abbiamo bisogno, abbiamo il potere di immaginare le cose migliori di quelle che sono.

J.K. Rowling

Un piccolo impegno quotidiano per trasmutare definitvamente la nostra vita!

Il Diario della Gratitudine

La gratitudine è un’alleata infallibile per la  realizzazione della nostra felicità. La vera gratitudine va ben oltre al ringraziamento  in cambio di qualcosa che riceviamo o quando qualcuno fa qualcosa per noi.

Ottimi anche questi “Grazie” senza dubbio ma la gratitudine è un energia potente e non è necessario per forza associarla ad avvenimenti o persone specifiche. Il “Diario della gratitudine” è uno strumento  per riuscire a far entrare tutta la potenza di questa energia (che è la materializzazione dell’Amore)  nella nostra vita.

Il suo potenziale

Uno strumento potentissimo che abbiamo a disposizione per direzionare la nostra vita è quello di focalizzarci su qualcosa che siamo, che abbiamo, che viviamo, per la quale ci sentiamo grati e godere di tutta la gratitudine che questo ci suscita. Pensarci più sopesso possibile e manifestarne la gratitudine! L’universo ci risponderà manifestando altre situazioni che ci suscitino gli stessi sentimenti.

Ecco spiegato l’enorme potenziale del diario della gratitudine!

Il diario non è altro che una raccolta dei propri pensieri. Il diario della gratitudine vive di luce propria se glielo permettiamo.

E basta davvero poco. Vi serve un blocco o un quaderno o un’agenda e una penna o matita. Cercate di scegliere un quaderno che vi piaccia, che vi risuoni e chi vi susciti buone sensazioni. Sarebbe opportuno che fosse riconoscibile immediatamente come un oggetto speciale.

Come redigerlo?

  1. Meglio farlo la sera, prima di andare a dormire.
  2. Vi bastano 5 o 10  minuti. Fate un respiro profondo, concentratevi e scrivete sul vostro quaderno la data o scegliete nell’agenda il giorno che corrisponde ad oggi
  3. Cercate nella vostra giornata trascorsa  5 eventi, situazioni, persone che vi abbiano fatto sentire grati o per i quali vi siete scordati di esserlo.
  4. Descriveteli sul vostro diario anche brevemente e concludete la descrizione con un bel grazie, anche scritto in maiuscolo GRAZIE. Se volete restare in sintonia con la filosofia Hawaiana potete scrivere MAHALO!
  5. Rileggete tutto, ringraziate ancora una volta e mettete via il diario.

Salva

Post Correlati

% Commenti (1)

Grazie Grazie Grazie…..bellissimo articolo.

Leave a comment