Giovanna Garbuio

Io non sono migliore di nessuno e nessuno è migliore di me!

[Inserito]

Io non sono migliore di nessuno

Quando mi definisco uno risvegliato e indico qualcun altro come “sonnolento”, “addormentato“, “inconsapevole“, sto dimostrando a me stesso esattamente il contrario di quello che dico! Io non sono migliore di nessuno!

Se pensi sia più “Spirituale” diventare vegetariano, comprare cibi bio, praticare yoga e meditare, ma poi ti ritrovi a giudicare coloro che non fanno tutte queste cose, sei caduto in una trappola dell’Ego.

Se pensi sia più “Spirituale” andare in bici o con i mezzi pubblici a lavoro, ma poi ti trovi a giudicare coloro che vanno in macchina, sei caduto in una trappola dell’Ego.

Se pensi sia più “Spirituale” smettere di guardare la TV perchè annulla il cervello, ma poi ti trovi a giudicare coloro che ancora la guardano, sei caduto in una trappola dell’Ego.

Se pensi sia più “Spirituale” evitare di leggere quotidiani e riviste di gossip, ma poi ti trovi a giudicare coloro che li leggono, sei caduto in una trappola dell’Ego.

Se pensi sia più “Spirituale” ascoltare musica classica o i suoni della natura, ma poi ti trovi a giudicare chi ascolta la musica commerciale, sei caduto in una trappola dell’Ego.

[N.d.r. Se pensi sia più “Spirituale”non vacinarsi contro il covid perchè è un farmaco sperimentale e non vuoi farti manipolare dal sistema, ma poi ti trovi a giudicare chi ha scelto di vacinarsi, sei caduto in una trappola dell’Ego O viceversa se pensi sia più “Spirituale” vacinarsi contro il covid perchè così contribuisci a proteggere i più deboli, ma poi ti trovi a giudicare chi ha scelto di non vacinarsi, sei caduto in una trappola dell’Ego N.d.r].

Bisogna sempre stare attenti al sentimento della “superiorità”. Esso è infatti l’indizio più importante che abbiamo per capire che stiamo incorrendo in una trappola dell’ego. L’ego si nasconde abilmente in pensieri nobili come quello di iniziare una dieta vegetariana o usare la bicicletta per poi trasformarsi in senso di superiorità nei confronti di coloro che non seguono lo stesso percorso “spirituale”.

Mooji

Se avessi un po’ di capacità di presenza, ogni volta che indico qualcun altro come inconsapevole, ogni volta che dichiaro che c’è troppa inconsapevolezza nel mondo, ogni volta che sentenzio che brutti tempi… Io faccio un percorso evolutivo, ma troppa gente ancora non ha compreso niente” (o cose del genere), sarebbe utile fermarmi un attimo e riflettere sulla portata di questo tipo di atteggiamento. Io non sono migliore di nessuno

“Bisogno di confronto” superato il quale sarà chiaro che io non sono migliore di nessuno

Io non sono migliore di nessuno

Io non sono migliore di nessuno

Questo tipo di affermazioni derivano esclusivamente da un bisogno di confronto (e quindi da una mancanza di autocomprensione).

Chi è davvero centrato non ha bisogno di sentirsi migliore di nessuno e meno che mai di dichiarare la presunta inferiorità altrui.

Quando dividiamo il mondo in buoni (quelli che fanno il mio percorso) e in cattivi (quelli che non hanno capito niente), stiamo solo dimostrando il nostro bisogno di sentirci migliori e quindi di fatto dichiarando di essere i primi a non sapere cosa significa esperienzialmente Unità. Io non sono migliore di nessuno.

Non esiste un percorso giusto
Per questo io non sono migliore di nessuno

Non esiste un percorso giusto (spirituale, vegano, antivax, praticante di yoga, sannyasin) e uno sbagliato (materiale, onnivoro, disinteressato, praticante di body building, cattolico), semplicemente perché ognuno di noi è esattamente nel posto giusto al momento giusto!

Io non sono migliore di nessuno nè peggiore: Io Sono!

Chi brilla di Luce propria non ha bisogno di spegnere o sminuire quella degli altri per vedere (o mostrare) la sua.

Accorgersi della verità di qualcosa che risulta efficace per noi, non prevede necessariamente il bisogno di convincere tutti a mettersi sulla stessa strada, sminuendo e criticando chi ne segue un’altra, fosse anche quella opposta.

Quelli che non vedono le cose dalla mia prospettiva non è detto che abbiano bisogno di essere “salvati” da me!

Assolutismo e dovere

Questo atteggiamento di assolutismo e di dovere/bisogno di salvare il mondo attraverso la nostra verità, tuttavia danneggia soltanto chi lo adotta (noi). Ogni persona sta vivendo la sua perfetta esperienza secondo ciò che la sua interiorità riflette sullo schermo della realtà , delle cui innumerevoli variabili noi non conosciamo che una limitatissima parte ininfluente.

Ogni volta che per difendere le mie posizioni attacco quelle di chi non la pensa come me, mi sto allontanando dalla percezione dell’Unità, mi sto allontanando dal riconoscimento dell’Amore.

L’Amore è la percezione dell’Unità

L’Amore è la percezione dell’Unità, perciò ogni volta che mi sento in dovere di prendere posizione e di sminuire o peggio, attaccare, che si trova in una posizione diversa dalla mia, non sto amando, ma non sto amando nemmeno me stesso. Non è che combattendo per difendere le mie idee sto dimostrando di amarmi, sto solo dimostrando che le mie idee non sono sufficientemente forti e fondate da resistere agli “attacchi”. Sto dimostrando che io stesso non ci credo veramente!

Più difendo le mie convinzioni a discapito di quelle di un altro, più mi allontano dall’Amore e quindi non sono efficace, nemmeno a vantaggio di ciò che mi sono convinto che sia giusto.

Riccardo Sardonè Io non sono migliore
Riccardo Sardonè

​Non vincerai mai incolpando gli altri perché hai perso. Vincerai sempre rendendo onore agli altri per il loro contributo. Questo ribaltamento di prospettiva è il cambiamento di percezione più utile che potrai mai raggiungere.

​Vivek Riccardo Sardonè​​

Il conflitto non è mai efficace

Non è mai attraverso il conflitto e la divisione che ciò che è giusto (ammesso che ciò di cui sono convinto lo sia in valore assoluto) potrà prosperare. Più combatto più divido, più vado contro gli stessi interessi che dichiaro di sostenere difendendo ciò che difendo (che se fosse davvero invulnerabile e di valore intrinseco non avrebbe bisogno di alcuna difesa), perchè mi immergo nel conflitto e quindi energeticamente affosso ciò per cui combatto.

Questo non significa che se ho una convinzione etica e moralmente sostenibile (Pono) io non deva agire per farla prosperare appunto. Ma non è certo attraverso la lotta a ciò che è diverso, non è certo sminuendo o screditando l’altro, che otterrò il mio scopo. Anzi così facendo sto lavorando proprio contro ciò che voglio ottenere. Io non sono migliore di nessuno.

L’energia fluisce dove si concentra l’attenzione

Ciò che temo viene alimentato dall’energia negativa che gli riservo. Quello contro cui combatto  si espande alimentandosi dell’energia che io stesso gli fornisco. E’ una legge universale. Le cose funzionano così.

Se lo sai le cose sono così come sono, se non lo sai le cose sono così come sono!

recita un noto detto zen.

Quindi qual è l’azione efficace?

E’ sempre quella che manifesta Amore e abbandona il conflitto, è quella che non si nutre di polemica e di demagogia, è quella che non mette in risalto la negatività, ma fa venire a galla la positività.

Se voglio dare forza  alle mie posizioni, comincio con il cercare il positivo nelle posizioni antagoniste alle mie. Vedo di dare il beneficio del dubbio alle sue convinzioni, alle basi su cui poggia il suo ragionamento, la sua “certezza”, anche se non mi piace. Lascio pure che continui a non piacermi, ma accetto che può avere delle note di positività.

Io non sono migliore di nessuno
Io non sono migliore di nessuno

Il bello nel brutto

Esatto… proprio così… cerco il bello nel brutto, con la consapevolezza che quello che vedo come brutto, non necessariamente lo è completamente, perchè io lo vedo. Cerco l’Amore anche in ciò che non mi piace, agisco in direzione dell’Unità, della collaborazione, dimentico la competizione, anche con il mio avversario.

La divisione mi allontana dall’Amore, mi allontana dall’obiettivo, mi allontana dallo scopo, mi allontana da me stesso e dalla realizzazione di ciò che sono: Amore!

Qualunque azione conflittuale non mi porterà nessun vantaggio. Il conflitto non mi può far crescere mai!

Io non sono migliore di nessuno
Io non sono migliore di nessuno

Abituiamoci ad essere GRANDI a prescindere da quanto grandi o piccoli siano gli altri! Crediamo nella nostra grandezza e coltiviamola, senza smettere di credere nella grandezza degli altri, anche se si espande in senso contrario al nostro. Questo significa far brillare la propria Luce. I nostri talenti sono la nostra ricchezza e sono la ricchezza del mondo (Io Sono il mondo!). Perciò guardiamoci bene dal nasconderli o dallo sminuirli.

E guardiamoci ancora meglio dallo sminuire la bellezza degli altri, perché facendolo stiamo solo sminuendo e intralciando noi stessi e la nostra espansione. Umiltà significa non far pesare la propria grandezza, non convincersi di essere piccoli. Sii te stesso sempre, alla luce del sole senza confronti. Io valgo perché valgo e non valgo di più o di meno in proporzione al valore degli altri.

Uhane Nui Au – Riconosci la tua grandezza spirituale

Io sono grande e non devo perdere l’occasione per dimostrarlo, semplicemente perché così lo sono, non perchè ci sia bisogno di dimostrare qualcosa a qualcuno, nemmeno a me stesso. Espandere il mio valore è ciò che sono venuto a fare qui, far brillare al meglio la mia Luce, Luce che illumina anche il percorso degli altri, stimolandoli a brillare a loro volta in piena autonomia, attraverso il germogliare e crescere dei loro talenti, ricchezza dell’individuo e dell’umanità, in cooperazione e collaborazione gli uni con gli altri. Io Sono perché noi Siamo e noi Siamo perché io sono, non c’è priorità.

​Io non sono migliore di nessuno e nessuno è migliore di me. La competizione? Beh, quella la lascio agli stupidi.

Michelle Miky A.

​Non c’è differenza tra l’uno e l’altro, non c’è un migliore o un peggiore, non c’è uno più avanti o uno più indietro, non c’è qualcuno a un livello più basso e qualcuno a un livello più alto. Ognuno ha il suo percorso e lo compie come deve. Io Sono perchè noi Siamo, nè più nè meno!

Noi Siamo attraverso i miei talenti e grazie ai tuo talenti. I miei e i tuoi sono i nostri in un’unica grande e potente Unità. E così è!

​Approfondisci con il 7° Specchio Esseno

Io non sono migliore di nessuno, nemmeno peggiore! Io Sono!

Giovanna Garbuio

Mi chiamo Giovanna Garbuio non mi piace definirmi, ma se proprio lo devo fare direi che sono una libera pensatrice. Sono inciampata nel 2008 su ho'oponopono e l'ho subito identificato come la via per lasciar andare tutte le domande! Sono stata la prima a scrivere qualcosa di strutturato su Ho'oponopono in Italia.  Sono entrata in contatto con la cultura Hawaiana dunque, quando ancora in italiano non c'era letteratura e quella poca che c'era era per lo più fuori stampa e quindi non più disponibile.

Tutti gli insegnamenti Ho'oponopono

I testi e i corsi più importanti in Italia sulla spiritualità Hawaiana

Viaggi nei mondi interiori

Un percorso guidato attraverso cui lavorare nel nostro mondo interiore per trasformare la realtà esterna in cui viviamo

×

WhatsAPP Chat Giovanna Garbuio

× Hai bisogno di aiuto?