La natura karmica della malattia

La natura karmica della malattia è un libro di Sergio Audasso

Recensione per LibriLiberi di Giovanna Garbuio

La natura karmica della malattia

Riconoscere il messaggio dell’Anima per evolvere e guarire

La natura karmica della malattia
La natura karmica della malattia

La natura Karmica della malattia è un libro di Sergio Audasso pubblicato da Uno Editori, ma soprattutto è un testo profondo e prezioso per compiere un percorso consapevole dentro se stessi che ci riconduca a guardarci dalla prospettiva evolutiva.

Questo interessante libro inizia dalla conclusione del precedente. Sergio Audasso chiudeva il suo “Psicosofia Karmica” con lo schema base di Psicosofia. Il passo inevitabile verso la comprensione della scienza dello spirito della Psicosofia Karmica di cui anche questo libro parla ed è l’approfondimento. [La natura karmica della malattia]

Schema base di Psicosofia

La conoscenza e l’acquisizione dello schema base di Psicosofia è la premessa essenziale a questo nuovo viaggio. Tale schema può sinteticamente riassumersi con:

  • Io penso
  • Io sento
  • Io faccio

che sono integrati e unificati nell’

  • Io Sono

L’ Io Sono è ciò che si nutre delle suggestioni provenienti dalle tre azioni precedenti e contemporaneamente le alimenta in un prezioso circolo virtuoso.

Questo avviene attraverso l’esteriorizzazione di cinque caratteristiche:

  • continuità
  • coerenza
  • corporeità
  • azione volontaria
  • consapevolezza di sé

Questo processo consente di gestire le cinque ferite correlate:

  • rifiuto
  • abbandono
  • umiliazione
  • tradimento
  • senso di ingiustizia

Il sistema in cui siamo immersi ci porta, per ottenere le risposte necessarie, a interpretare la realtà attraverso un preciso protocollo di codifica che si compone di cinque fasi operative:

  • stimolo
  • integrazione nervosa
  • percezione
  • emozione reattiva
  • risposta

Identificazione

Sergio Audasso - La natura karmica della malattia
Sergio Audasso

La qualità delle risposte dipende dalla misura del livello di identificazione con il firmamento astrale soggettivo che determina la possibilità o meno di realizzare le proprie potenzialità. Più siamo identificati meno siamo liberi di agire e viceversa. Più siamo identificati più è necessario trovare gli strumenti adatti per abbassare tale livello di identificazione allo scopo di avere una visione il più possibile limpida ed evitare così il rischio che il nostro corpo si veda costretto a portarci messaggi disfunzionali che inevitabilmente saranno veicolati dal disagio fisico fino alla vera e propria malattia.

Ciò che libro ci insegna letteralmente a fare, è interrompere l’automatismo della mente in risposta di vari blocchi energetici ancorché karmici, per smettere di vivere reagendo agli stimoli e cominciare invece ad agire consapevolmente via via in tutti gli ambiti della vita, recuperando l’armonia naturale che corrisponde allo stato di salute ottimale.

L’apertura della visione e il concedersi la possibilità di andare oltre i limiti reali o immaginari, anche solo darsi dal possibilità di… può essere risolutivo in direzione di un percorso di vita all’insegna della buona salute e della armonia fisica.

Le domande cruciali

La natura karmica della malattia
La natura karmica della malattia

All’interno di questo intenso ed efficace percorso l’autore affronta le domande principali della questione:

  • Perché ci ammaliamo?
  • Siamo ammalati per scelta interiore o per influenza esterna?
  • Come influisce il nostro subconscio sul nostro stato di salute?

Vi anticipo subito che la risposta a questi quesiti e karmica. Karmica nel senso che dipende dall’azione che mettiamo in atto come risposta a ciò che la vita ci propone e che è sempre un’opportunità di espansione della nostra Essenza, anche quando la proposta è tutt’altro che piacevole o unanimamante considerata “sbagliata”.

Il percorso proposto nel libro “La natura karmika della malattia” ci conduce in conclusione alla domanda la cui risposta vale 1 milione di milioni di euro:

  • Possiamo essere SANI anche se appariamo materialmente malati?

E in quest’ambito i ragionamenti proposti da “La natura karmika della malattia” sono in perfetta sintonia con la consapevolezza Ho’oponopono.

Una nuova via di consapevolezza

La risposta ci aprirà nuove vie di consapevolezza, ci permetterà di comprendere come vivere positivamente e funzionalmente l’insorgere di un qualunque malattia e/o guarire qualsiasi tipo di malattia.

Secondo l’autore, posizione che mi trova concorde, l’assenza di questa consapevolezza ci rende invece impossibile ottenere questo risultato e nessun altro risultato armonico.

E vorrei aggiungere che questo tipo di saggezza è molto più utile se riusciamo a conseguirla prima di dover fare i conti con qualsiasi patologia, perché è abbastanza credibile l’affermazione molto difficile che nel mondo esistono malati e non tanto malattie.

Perciò il percorso proposto è un cammini da intraprendere ora. [La natura karmica della malattia]

La natura karmica della malattia
Acquistalo QUI

La natura karmica della malattia

Puoi trovare altri consigli di lettura QUI

Lascia un commento

×

WhatsAPP Chat Giovanna Garbuio

× Hai bisogno di aiuto?