Giovanna Garbuio

Buone notizie esiste il notiziario PONO su Fb, ma anche su Instagram: notiziario PONO

buone notizie

Le buone notizie sono di più

Se la razza umana non si è ancora estinta è perché ogni giorno nel mondo il numero delle azioni positive supera quello delle azioni negative. Magari di poco, ma lo supera! Le buone notizie quindi dovrebbero a rigor di logica esssere molto più numerose delle cattive.

Il mondo di fatto è molto più pieno di buone notizie che di cattive… Vogliamo farci un po’ più di attenzione? Avanti tutta!

Ricevere buone notizie

È scientificamente provato attraverso analisi e esperimenti che ricevere una buona notizia è benefico prima di tutto per l’umore, ma anche per la salute.

Ricevere buone notizie ci procura un’emozione piacevole che mette in moto specifiche areee del cervello umano. Da qui attraverso una connessione di sinapsi si origina una conseguenza a catena galvanizzante sul sistema immunitario.

Ascoltare buone notizie pare che aiuti ad abbassare il livello di sostanze chimiche derivanti dallo stress e dall’ansia. La muscolatura corporea risponde in maniera particolarmente benefica se le buone notizie ci suscitano un sorriso o ancor meglio una sana risata.

Le buone notizie ci mettono sulla strada giusta

“L’Umanità è capace di aprire canali nelle montagne a mani nude… Ce la possiamo fare. Ci stiamo riuscendo.”

Jacopo Fo

Siamo sulla strada giusta per uscire dal caos, l’umanità ce la sta facendo! I canali ufficiali non hanno ancora recepito il messaggio e continuano a bombardarci con cronaca nera e notizie nefaste. Noi rispondiamo dimostrando quanto più facile sia trovare buone notizie anzichè cattive.

Il mondo è pieno di cose belle, più che di brutte perchè la bellezza è lo stato naturale dell’essere, non viceversa come siamo abituati a credere.

Pensate ai giornali come sono impostati! Essi riportano sempre e solo tutto ciò che vi è di negativo e disarmonico nel mondo: guerre, violenza, delitti, furti, truffe, scandali, ecc. Parlandone tutti i giorni e facendo convergere milioni di persone su questi pensieri, essi contribuiscono a creare e mantenere in vita questi terribili mostri.

Ecco perché risulta di fondamentale importanza parlare e pensare soltanto a ciò che è armonico e unisce e non ciò che è negativo e separa. Pensate cosa potrebbero creare dei giornali che mettessero in risalto le cose buone presenti in ogni persona o movimento; se cercassero di essere dei “tessitori” abituati a cercare la parte positiva in ogni situazione, per usarla poi come “filo d’oro” da intrecciare con altri fili per fare un manto dorato.

Conny Mendez

Io inizio da qui

buone notizie

“Tanto tanto tempo fa in un paese lontano lontano esisteva un villaggio ai piedi di una montagna così alta che copriva completamente la luce del sole.

A causa della mancanza di luce i raccolti di questo villaggio erano pochi e secchi e il cibo scarseggiava, i bambini erano malnutriti e tristi.
Questa situazione andava avanti da sempre, secoli o forse millenni e gli abitanti del villaggio si trascinavano giorno dopo giorno sopravvivendo alla meno peggio.

Finchè un giorno stanco di tutto questo, Maui ormai anziano, si mise in cammino verso la montagna con un cucchiaio in mano.

Tutti pensavano che Maui fosse impazzito a causa dell’età o di qualche malattia e lo guardavano con commiserazione, ma anche con parole di scherno.

Ma il vecchio Maui accorgendosi di quegli sguardi di sufficienza disse rivolto a tutti quanti: “So benissimo che io da solo non posso spostare il monte con un cucchiaio. Ma qualcuno da qualche parte dovrà pur cominciare, e io inizio da qui.”

Aloha Nui loa!

buone notizie

Buone nuove … Il notiziario Pono

lo puoi trovare

QUI su FaceBook

Oppure

QUI su Instagram

Giovanna Garbuio

Mi chiamo Giovanna Garbuio non mi piace definirmi, ma se proprio lo devo fare direi che sono una libera pensatrice. Sono inciampata nel 2008 su ho'oponopono e l'ho subito identificato come la via per lasciar andare tutte le domande! Sono stata la prima a scrivere qualcosa di strutturato su Ho'oponopono in Italia.  Sono entrata in contatto con la cultura Hawaiana dunque, quando ancora in italiano non c'era letteratura e quella poca che c'era era per lo più fuori stampa e quindi non più disponibile.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

  1. Ho ascoltato una tua intervista e mi hai conquistata. Emani una energia positiva che hai trasmesso anche a me.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Tutti gli insegnamenti Ho'oponopono

I testi e i corsi più importanti in Italia sulla spiritualità Hawaiana

Viaggi nei mondi interiori

Un percorso guidato attraverso cui lavorare nel nostro mondo interiore per trasformare la realtà esterna in cui viviamo

×

WhatsAPP Chat Giovanna Garbuio

× Hai bisogno di aiuto?