Giovanna Garbuio

Pulizia Ho’oponopono, qualche chiarimento su cosa significa fare pulizia con ho’oponopono?

[inserito]

Pulizia Ho’oponopono

Pulizia Ho'oponopono

Recuperare armonia energetica

Ho’oponopono è un modo di affrontare la vita. Un concetto, un atteggiamento che utilizza delle tecniche e degli strumenti. E questo processo è un viaggio di riarmonizzazione interiore. E’ un percorso appunto di “pulizia”, detto in gergo.

Questa riarmonizzazione avviene attraverso la neutralizzazione della polarità energetica che abbiamo attribuito a dei ricordi (memorie).

Quando la polarità energetica attribuita a ciò che è accaduto nel passato, è negativa, cioè pensiamo che ciò che è accaduto fosse “male”, fosse sbagliato,  il ricordo e la nostra interpretazione del fatto che è accaduto, diventa una cosiddetta memoria ostacolante. Ossia un ricordo, la cui influenza sul nostro adesso, ci impedisce di procedere fluidamente verso la sperimentazione consapevole del nostro meglio.

Memorie ostacolanti

Queste sono quelle energie ostacolanti che custodiamo dentro di noi, nell’archivio del subconscio. E che non ci permettono di vivere in armonia con noi stessi e con la realtà che ci appartiene.

Il processo di Ho’oponopono neutralizza tale negatività. Permettendoci nuovamente di percepire l’accaduto, come un semplice fatto, nè bello né brutto, ma funzionale alla nostra crescita.

Come agisce il processo di armonizzazione

Sostanzialmente ciò che accade, è che noi viviamo determinate esperienze. Quando tali esperienze ci fanno stare male, ci fanno soffrire, noi molto umanamente le cataloghiamo come male, come qualcosa di sbagliato, come qualcosa che sarebbe stato meglio non sperimentare. Qualcosa che era meglio che non accadesse.

Questo atteggiamento è quello che riveste questi fatti di una polarità (negativa appunto). Dovuta non tanto al fatto in sé, quanto alla nostra percezione dell’esperienza vissuta.

Il negativo quindi, non è cosa abbiamo vissuto, ma come l’abbiamo vissuto.

Il nostro subconscio/Unihipili tuttavia, non registra i fatti come fatti e basta. Ma li registra nel dettaglio. Associati indissolubilmente alla percezione che ne abbiamo avuto. Quindi li archivia diligentemente come esperienze positive, perciò auspicabilmente da ripetere. O esperienze negative, ossia da evitare di riviverle, con tutte le nostre forze. In quest’ultimo caso, il nostro bambino interiore (Unihipili), farà tutto ciò che è in suo potere per evitarci di ripetere un’esperienza analoga a quella registrata come “negativa”.

Unihipili è millimetricamente programmato per difenderci dalla sofferenza. E basa ovviamente la sua azione sui dati di cui è in possesso. Unihipili è logico e prende ordini. Perciò in base a come abbiamo vissuto le esperienze passate, Unihipili programmerà la sua azione presente.

Per esempio…

Per esempio, se io da bambina sono stata picchiata all’asilo da un bambino con i capelli rossi, Unihipili

  • Mi farà gradatamente sviluppare una diffidenza nei confronti, prima di quello specifico bambino,
  • Poi via via di tutti i bambini con i capelli rossi (potenzialmente a suo avviso picchiatori).
  • Quindi passo dopo passo mi farà diffidare e stare il più possibile lontana dal raggio di azione di tutte le persone con i capelli rossi. Perchè a suo giudizio (o meglio pre-giudizio) potenzialmente portatori di dolore e sofferenza.

Capiamo bene che se il mio datore di lavoro, o il mio collega hanno i capelli rossi, o il mio possibile fidanzato ha i capelli rossi, questa “memoria ostacolante” può diventare un vero e proprio auto-sabotaggio. A questo punto può efficacemente intervenire la pulizia Ho’oponopono.

Ho’oponopono dunque cancella, in questo caso, solo il pre-giudizio sui capelli rossi. Lasciando intatto tutto il resto, compreso il ricordo che non andrà in nessun modo perduto. Ho’oponopono è una pulizia energatica, una riarmonizzazione della mia percezione delle cose.

Come agisce il rcupero dell’equilibrio

La presenza nel qui e ora porta in superficie tutto ciò che è nascosto nell’inconscio, ne favorisce l’integrazione e permette di limitare (se non annullare) l’impatto che hanno le nostre vecchie cariche emotive sugli eventi della nostra esperienza quotidiana.

Salvatore Brizzi

La cosa rivoluzionaria di questo processo è che “percependo la perfezione miglioro la realtà“. Perciò non c’è mai bisogno di scavare, analizzare, ricercare nel mio passato, fino a riportare a galla, riconoscibile dalla memorie cosciente, il bambino con i capelli rossi, per trasmutarne l’influenza. Recupero alla memoria cosciente che naturalmente porta con sè innumerevoli anessi e connessi, compreso il rischio molto realistico di ritrovarci a rivivere antiche sifferenze.

Con la pulizia ho’oponopono è sufficiente riconoscere l’effetto e sapere di esserne pinamente responsabili.

Tecnicamente

Perciò

  • Riconosco che provo disagio nei confronti del mio capo, o che non riesco nemmeno ad avvicinarmi a quel bel ragazzo con i capelli rossi,
  • Mi chiedo (non serve ogni volta farsi la domanda basta ripetere “scusa”) cosa in me ha determinato l’arenarsi della mia carriera o l’arenarsi della mia vita amorosa,
  • Do il via alla pulizia ho’oponopono

Quindi via di mantra ho’oponopono: ScusaGrazieTiAmo ScusaGrazieTiAmo ScusaGrazieTiAmo ScusaGrazieTiAmo ScusaGrazieTiAmo ScusaGrazieTiAmo… O con qualsiasi altro mezzo

Dr. Hew Len Pulizia Ho'oponopono
Ihaleakala Hew Len

“C’è un modo per uscire dai problemi e dalle malattie. Per chiunque abbia la volontà di essere responsabile al 100% della creazione della sua vita, in ogni momento.

In questo antico metodo hawaiiano di guarigione, l’individuo chiede all’Amore di correggere gli errori dentro di lui. Scusa, grazie, ti amo per qualsiasi cosa stia succedendo dentro di me e che si manifesta come problema.

E’ responsabilità dell’Amore trasformare gli errori interiori che si manifestano come problemi.

Ho’oponopono non considera i problemi come esperienze brutte. Ma le registra come opportunità.

I problemi sono ricordi che si ripetono. Manifestandosi per darci altre possibilità di vedere con gli occhi dell’amore. Edi agire, partendo dall’ispirazione.”

Ihaleakala Hew Len

Responsabilità al 100%

Assumersi la responsabilità al 100% per tutto ciò che accade nella nostra realtà, vuol dire riconoscere la nostra partecipazione all’ Essenza Divina. E la presenza del’Essenza Divina dentro di noi e anche in ogni cosa.

Tutto è uno, Io Sono, perciò io sono contemporaneamente tutto e l’Uno.

La totale assunzione di responsabilità al 100%, base del processo di Ho’oponopono, significa rendersi coscienti che non esiste differenza tra noi egli altri. Non esiste differenza tra noi e le cose, tra noi e le situazioni, tra noi e il Mondo, che percepiamo là fuori. Il dentro e il fuori sono la stessa cosa. Il mondo è un nostro riflesso. Perciò è una nostra manifestazione. Ed è proprio dalla verità di questo concetto che risulta reale il nostro immenso potere interiore.

Se chi siamo dentro ha creato situazioni che non ci piacciono, è sempre chi siamo dentro che può guarire quelle situazioni. E questo è vero per ogni questione della nostra vita.

La nebbia si dirada

Il riequilibrio che otteniamo con il processo, neutralizzando i nostri “pre-giudizi”, ci consente di riuscire a vedere nuovamente l’Amore presente nelle cose. Questo lavoro sostanzialmente non riporta l’Amore nelle cose. L’Amore nelle cose è sempre stato lì e non se ne è mai andato. il processo ci dipana la nebbia (filtro determinato dalle memorie ostcolanti appunto) che ci impediva di vedere, di cogliere, di percepire, l’Amore nelle cose.

Percependo la perfezione miglioro la realtà

Per beneficiare del recupero dell’armonia, per noi e per gli altri, dobbiamo solo lavorare su noi stessi. Ripulendo i filtri della nostra percezione (memorie) e liberando così la possibilità di riconoscere l’Amore nelle cose (ispirazione divina). Capacità propria lo stato Zero Limiti.

pulizia ho'oponopono

La pulizia Ho’oponopono non cancella i ricordi

Quindi quando mettiamo in atto il processo non cancelliamo i ricordi (memorie). Come invece erroneamente diversi credono. il lavoro cancella, ripulisce la polarità energetica che abbiamo attribuito a quei ricordi. E la cui influenza adesso ci impedisce di vivere in pienezza la gioia e l’armonia.

Gioia e armonia sempre crescenti, che potenzialmente i fatti che mi stanno accadendo potrebbero generare. Si tratta di rinunciare appunto ai miei pregiudizi, determinati da esperienze analoghe, vissute in altri tempi e in altri luoghi.

Naturalmente attraverso la cancellazione di memorie e pensieri che viviamo come negativi, la pulizia Ho’oponopono ci porta alla risoluzione di ogni genere di conflitto interiore. Quindi, di riflesso, neutralizza anche i conflitti che viviamo materialmente nella nostra vita.

Giovanna Garbuio

Mi chiamo Giovanna Garbuio non mi piace definirmi, ma se proprio lo devo fare direi che sono una libera pensatrice. Sono inciampata nel 2008 su ho'oponopono e l'ho subito identificato come la via per lasciar andare tutte le domande! Sono stata la prima a scrivere qualcosa di strutturato su Ho'oponopono in Italia.  Sono entrata in contatto con la cultura Hawaiana dunque, quando ancora in italiano non c'era letteratura e quella poca che c'era era per lo più fuori stampa e quindi non più disponibile.

Tutti gli insegnamenti Ho'oponopono

I testi e i corsi più importanti in Italia sulla spiritualità Hawaiana

Viaggi nei mondi interiori

Un percorso guidato attraverso cui lavorare nel nostro mondo interiore per trasformare la realtà esterna in cui viviamo

×

WhatsAPP Chat Giovanna Garbuio

× Hai bisogno di aiuto?