Ho’oponopono e ricchezza – fai quello che ti piace

Ho’oponopono e ricchezza : Se vuoi diventare ricco fai quello che ti piace

Ho’oponopno può darci la ricchezza?

Effettivamente Ho’oponopono può essere utilizzato anche per “diventare ricchi”! Ma solo a patto che diventare ricchi sia effettivamente ciò che ci può rimettere in armonia con noi stessi e con il Mondo e renderci veramente felici!

Tuttavia lasciatemi essere scettica riguardo al fatto che l’armonia e la serenità di qualcuno possa dipendere solo dall’essere o non essere “ricchi

Ma andiamo per ordine

Vediamo che centra ho’oponopono con a ricchezza

[Inserito]

Ormai ho l’assoluta certezza che l’unica strada per raggiungere contemporaneamente ricchezza e felicità sia quella di fare ciò che ci piace con Amore!

Ho'oponopono e ricchezza

Quando facciamo qualcosa che veramente ci piace, che ci da’ serenità e gioia, siamo più stimolati a farlo e a farlo bene, ci mettiamo più impegno, più forza, più energia, più entusiasmo, che no se ci dedichiamo a qualche attività per forza o controvoglia, o con il solo scopo di ottenere uno stipendio alla fine del mese (che è e comunque rimane un ottimo scopo).

L’unico modo di fare un ottimo lavoro è Amare quello che fai. Se non hai ancora trovato ciò che fa per te, continua a cercare, non fermarti, come capita per le faccende di cuore, saprai di averlo trovato non appena ce l’avrai davanti. E, come le grandi storie d’amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continua a cercare finché non lo troverai. Non accontentarti. Sii affamato. Sii folle

Steve Jobs

Atteggiamento allineato a Ho’oponopono e ricchezza

Se ci dedichiamo ad un’attività che ci arricchisce interiormente perché ci piace, il più delle volte non ci importa niente (o poco) di quello che pensano gli altri, o di tutti i preconcetti, giudizi o pregiudizi che possono esserci dietro a tale attività. Semplicemente siamo consapevoli che dedicandoci ad una certa attività stiamo bene dentro e fuori!

Questo non significa che anche fare ciò che piace non sia stancante, ma un conto è essere stanchi, realizzati e sereni e un conto è essere stanchi, frustrati e incazzati con il mondo! Certo è che se facciamo ciò che ci piace, per quanto stanchi, tendiamo sempre a farne di più ad avvicinarci sempre un po’ di più al risultato… è normale, è umano!

Fare le cose che ci piacciono

La Vibrazione della Nuova Era ci sta portando a transitare da una fase evolutiva dominata dall’archetipo della Crocifissione, a una nuova fase, dominata dall’archetipo della Resurrezione.

Più l’energia cambia, più diventa dannoso e inutile lavorare su di sé seguendo il principio del dovere, dell’imposizione e dell’elevazione attraverso la sofferenza. Non vuol dire che la vita non cessi di portarci le sue sfide.

Ma l’intenzione consapevole che mettiamo nel lavoro su di sé, potrà sempre più spostarsi dalla risoluzione di problemi, alla ricerca e all’espressione di ciò che ci piace ed esprime le nostre passioni.

L’arte di scoprire e di fare ciò che ci piace, riempiendo la nostra di vita di attività, suoni, persone, oggetti e passatempi che ci danno gioia e piacere, può trasformarsi nel più potente dei percorsi di realizzazione spirituale e di espressione dei propri talenti.

Alessandro Baccaglini

Ho’oponopono è Amore!

Quindi anche Amore per la ricchezza

Chi riesce a fare ciò che lo appassiona e ci mette tutto se stesso senza perdere la fiducia nella riuscita dell’intento, sicuramente realizzerà il suo sogno e rischierà davvero di diventare ricco! Questo vale anche per chi ha una passione che non è molto remunerativa.

Perché se si pone la propria passione in cima ai propri obbiettivi e ci si crede davvero, arriverà anche il modo per renderla remunerativa. O comunque arriverà il modo per poterla coltivare ugualmente. La cosa fondamentale è non perdersi d’animo.

Perché il denaro non è cattivo o buono, è solo uno strumento, un energia per muovere altre cose, altre situazioni.  Una volta compreso questo le opportunità per far fiorire l’abbondanza si presenteranno da sole!

Ho'oponopono e ricchezza

Ho’oponopono e ricchezza vera

Ogni essere vivente e tanto più ogni essere umano, ha dei talenti speciali, qualcosa che possiede più o meno in esclusiva e la cui coltivazione potrà procurare beneficio ai suoi simili. Il fatto di individuare questo qualcosa è il primo passo; Ogni persona è nata con uno scopo.

Ogni essere umano ha qualcosa di speciale da offrire. Individuare lo scopo, ma ancora prima la propria dote, significa capire cosa possediamo che ci renderà felici e contemporaneamente ci procurerà l’abbondanza e la prosperità di cui abbiamo diritto.

Il passo seguente quindi è quello di coltivare questo dono speciale che non solo potrà arricchire il mondo, ma potrebbe, anzi dovrebbe essere la strada per la nostra felicità. E contemporaneamente (sembra una banalità, ma alle nostre latitudini non lo è) accettare di buon cuore di farci pagare per farlo!

Ama e sentiti ricco!

Nessuno è nato per arrancare in una valle di lacrime (Lo so per certo. Me l’ha detto qualcuno di molto attendibile! Il mio Io superiore…) e tanto meno per procurare quelle lacrime al suo prossimo.

Quindi bando alle esitazioni, perché se riusciamo a capire la nostra “visione di nascita” e ad individuare quali sono gli strumenti che abbiamo per realizzarla, ma continuiamo a dubitare di noi stessi ci ritroveremo continuamente al punto di partenza. Anzi il dubbio ci porterà a seppellire sempre più le nostre doti sotto cumuli di blocchi energetici e credenze limitanti.

Quindi forza individuiamole queste doti e facciamole uscire allo scoperto. Come? Beh se proprio non abbiamo già delle idee precise, non c’è che rivolgerci al nostro io superiore e chiedergli qualche dritta…

Ho’oponopono e ricchezza sono compatibili? Come fare?

Un esercizio pratico di ho’oponopono e ricchezza

  • Seduto con la schiena eretta,
  • rilassati e ascolta il tuo respiro per qualche minuto,
  • quindi Piko-Piko per 7 volte.
  • Poi ripeti a voce alta: “voglio conoscere il mio talento che mi renderà felice”.
  • Quindi con leggerezza Ho’oponopono “ScusaGrazieTiAmo“.

Fine… mettersi in ascolto… l’ispirazione arriverà senza dubbio.

Magari non subito, magari non durante la meditazione, ma l’universo ti procurerà tutti gli strumenti per ottenere il risultato. Non c’è dubbio.

Presta attenzione alla tua vita, alla tua quotidianità e le indicazioni arriveranno forti e chiare.

Fai attenzione, sii consapevole e osservati

Fai attenzione, sii consapevole e osservati… non devi fare altro. L’azione vera e propria sarà intrapresa dopo, quando avrai capito. E teniamo ben a mente che essere consapevoli e convinti dell’utilità di ciò che si sta facendo accresce la capacità di raggiungimento dei risultati.

Ho'oponopono e ricchezza è Amore

​“Puoi fallire sia nel fare ciò che ami sia ciò che non ami; quindi conviene sempre fare ciò che ami”

Jim Carrey

Questa è la via dell’azione efficace: silenzio, osservazione e presenza attiva!

LA FORMULA PER IL SUCCESSO:

Amore, cura ed entusiasmo!

Fai ciò che Ami ed Ama ciò che fai!

È molto semplice: in ogni azione mettiamo tutto l’Amore che sappiamo. Lasciamo andare le polemiche, lasciamo andare il bisogno di avere ragione e di dimostrare di avere ragione, lasciamo andare il bisogno di ottenere e di dimostrare.

Fai e Ama, Ama e fai

Mettiamo l’Amore in ogni cosa, senza concentraci su altri fini che l’azione che stiamo compiendo.

Il vero fine è la cosa che stiamo facendo nel momento in cui la stiamo facendo, il perchè è nel passato, l’obiettivo ulteriore è nel futuro. Qui e ora c’è solo l’azione che stiamo compiendo e solo su quello dobbiamo concentrare tutta la nostra attenzione e il nostro Amore ed entusiasmo.

Non importa perchè lo sto facendo, non importa cosa voglio ottenere facendolo… Ciò che esiste è solo l’adesso e adesso sto facendo ciò che sto facendo con tutto l’Amore di cui sono capace!

Io sto facendo ciò che sto facendo… con Amore! Basta! Non importa perchè. Concentriamoci sul come e mettiamoci il miglior come impregnato d’Amore di cui siamo capaci e ciò che facciamo potrà solo avere il massimo successo. Questa è la ricchezza in Ho’oponopono.

Ho’oponopono per sentirsi ricchi dentro e fuori

Nell’ambiente cosiddetto della spiritualità è diffusissima la situazione in cui chi sceglie di trasformare in lavoro la propria passione, il proprio talento, ciò che Ama davvero fare… non riesce a sbarcare il lunario (come si dice).

Spesso addirittura chi si cimenta nel trasformare la propria passione in attività remunerativa, non solo non riesce a remunerarsi, ma perde anche la gioia e l’entusiasmo che provava quando l’attività era un hobby. Questa cosa appare piuttosto contraddittoria dato che tutte le filosofie efficaci spingono sull’acceleratore quando si tratta di assecondare le proprie passioni e di fare ciò che si Ama fare e che ci dà gioia fare.

Ricchezza e Ho’oponopono – cos’è che non torna dunque?

Avete mai sentito parlare di blocchi energetici o di credenze ostacolanti? Ecco in questi casi siamo proprio di fronte a questo tipo di scogli. Le persone “spirituali” per lo più, hanno inciso nel proprio subconscio la convinzione che il denaro, la ricchezza, l’agiatezza e l’abbondanza siano caratteristiche della vita che pur non negative in se stesse, possono verificarsi solo in presenza di profonde negatività nella persona che le sperimenta!

  • “I ricchi sono tutti truffatori”
  • “L’abbondanza è figlia dello sfruttamento”
  • “se mi arricchisco io qualcuno si impoverirà”…

Provate a fare attenzione… Negli ambienti “spirituali” le persone più “spirituali” quando parlano di denaro e di ricchezza, il più delle volte stanno sempre enfatizzando tutto quello che non hanno e quanto sono bravi a fare comunque senza… I benefici che il denaro offre non sono mai argomento trattabile.

Pensare in termini di mancanza

Per esempio si pensa tendenzialmente al denaro in termini di mancanza. Perciò mettere insieme il pensiero del nostro talento che ci dà gioia, al denaro, alla prosperità, che è figlia del consumismo e della mancanza di sani principi, diventa un’operazione incompatibile.

Comunque se abbiamo sempre vissuto nella “mancanza” e viviamo la “mancanza” come il riflesso di qualità interiori, se pensiamo contemporaneamente alla nostra passione e alla situazione di “mancanza” riflesso di qualità, la bilancia del nostro sentire non potrà che pendere verso il pensiero dominante: di “mancanza” riflesso di qualità!

Tuttavia pur vivendo la mancanza come riflesso di qualità… non la accettiamo, perché continuiamo a viverla come mancanza …

Capiamo quanto siamo contorti nei nostri pensieri spesso?

Perciò ci troviamo in una situazione che non ci piace e non accettiamo, ma per la quale non accettiamo nemmeno il cambiamento, perchè cambiare quella situazione dimostrerebbe a noi stessi di non possedere veramente le qualità interiori che invece sappiamo di possedere… un bel circolo vizioso carico di inestricabili contraddizioni, non c’è che dire!

Ecco quindi che ci troviamo continuamente a rimuginare su quello che è, senza accettarlo e il nostro focus su ciò che Amiamo fare si riduce drasticamente. Vedete che messa così i conti tornano al millimetro!

Ho'oponopono e ricchezza

“Quando passate più tempo a visualizzare quello che volete e meno tempo ad osservare quello che è, e quando continuate a raccontare storie più positive e che vi fanno stare bene, col tempo la vostra avventura diverrà la vibrazione dominante in voi. A quel punto quando unirete la vostra avventura con quello che avete bisogno di guadagnare, le due cose si uniranno perfettamente e si potenzieranno a vicenda”

Abraham/Hicks

Ho’oponopono e ricchezza cosa centrano?

Tuttavia rimane senz’altro vero e incontrovertibile che il modo più efficace per manifestare l’abbondanza nella propria vita e quindi anche di guadagnare denaro, è di farlo facendo ciò che Amiamo fare, mettendo in pratica i nostri talenti. Il denaro, la ricchezza può entrare nelle nostre tasche per tantissime strade, ma l’unico modo che ha per rimanerci (o meglio per continuare ad entrarci con continuità) è la strada della nostra passione, del nostro entusiasmo, della nostra gioia!

Perciò non è il tipo di attività che facciamo che limita l’afflusso di denaro e di ricchezza nella nostra vita, ma il nostro atteggiamento verso la ricchezza e l’abbondanza stesse. Solo quello può impedirci di diventare ricchi e di vivere continuativamente nel benessere e nell’agiatezza!

Ho'oponopono e ricchezza

Naturalmente se osserviamo il mondo… al giorno d’oggi possiamo notare come certe  persone siano diventate “sfacciatamente” ricchissime con attività su cui altri non avrebbero puntato un soldino. Questo a dimostrazione che la passione paga, eccome se paga, ma solo se il resto dell’ice-berg (credenze e convinzioni) va nella stessa direzione delle nostre passioni.

Ognuno crea la propria realtà

D’altra parte ognuno crea la propria realtà compreso il mercato per la nostra attività e compreso il flusso di denaro che con quel mercato entra o non entra… La quantità di ricchezza che fluisce attraverso di noi è proporzionale al pensiero che abbiamo su di noi e alla predisposizione che abbiamo ad accoglierlo.

Sinceramente non esistono attività redditizie e attività non redditizie… anche queste sono solo convinzioni limitanti (che spingono l’ice-berg dall’altra parte!) Tutto ciò che è in armonia con noi stessi e con il nostro essere è potenzialmente redditizio!

Perciò se seguendo le nostre passioni ci troviamo in trincea ogni giorno, a remare contro corrente e in lotta continua per “arrivare alla fine del mese” non è necessariamente l’attività che non funziona

Attenzione però… Io sto parlando delle nostre passioni… dei nostri TALENTI, quelli veri… non quelli che gli altri (genitori, partner, amici, società) ci inducono a volere che siano le nostre qualità…

“Ogni volta che quello che state facendo vi sembra come una lotta, dovete comprendere che i vostri pensieri contraddittori stanno introducendo resistenza nell’equazione. La resistenza è causata dal pensare a quello che non volete, ed è questo che vi fa stancare.”

Abraham/Hicks

Ho’oponopono e ricchezza è Amore!

Un percorso specificoSalva

Ho'oponopono e ricchezza

clicca QUI per tutti i dettagli

Salva

Post Correlati

% Commenti (2)

Hoo ponopono e un meravigliosso modo di vivere non solo un strumento Per benessere ed abbondanzza!
Te amo!
Mi dispiace!
Per favore perdonami!
Grazie!
Grazie L’universo Per tutto cio che mi dai Ogni giorno di piu!

Mi trovo proprio in questa situazione: ho vissuto una vita voluta da altri, seguendo una scia quasi inevitabile, con tanto di preconcetti, pensieri limitanti, meccanismi inconsci sabotanti. Il tutto dovuto all’acquisizione dei pensieri altrui. Ovviamente, ho messo da parte tutti i miei sogni, ritenendoli a dir poco irrealizzabili…. alzarmi la mattina è una fatica immane, uno sforzo che non reggo davvero più, oltre al dover fare i conti con la scarsità economica, sempre più pressante. Ma le cose stanno cambiando… devo chiudere l’attività, non ho più alternative e, contemporaneamente, mi sto dedicando al mio sogno più grande, Il Sogno, quello che mi accompagna fin da quando ero bambina: scrivere….
Ed il vero cambiamento consiste proprio in questo: da quando mi sono avvicinata a questo percorso, facendolo mio, ho smesso di avere paura dell’ignoto, di lasciare il certo per “l’incerto”, di abbandonare strade difficili, faticosissime, ma che percorrevo ad occhi chiusi, tanto le conoscevo. Sono tranquilla, sto facendo tutto ciò che va fatto per sistemare ogni cosa nel migliore dei modi, per chiudere col passato, per recidere rami ormai secchi, per liberarmi di un peso… quel peso che mi stava schiacciando. E scrivo, scrivo sul serio, sto acquisendo contatti e collaborazioni e, tutto questo, è fantastico! Non so cosa accadrà, non so cosa mi aspetta in futuro, ma so cosa voglio fare. E lo faccio.
Grazie Gio *___*

Leave a comment