Il cambiamento richiede un cambiamento

Il cambiamento è l’unica vera certezza che esiste.

[inserito]

Ho'oponopono cambia la tua frequenza
Ho’oponopono cambia la tua frequenza

Tutto è in continuo cambiamento. Meglio saperlo


La dimensione in cui siamo immersi è Amore in evoluzione, quindi in movimento. Perciò tutto intorno a noi è in continua metamorfosi:

  • le persone,
  • le situazioni
  • i luoghi,
  • le emozioni
  • i pensieri
  • l’ambiente…

Questa è una consapevolezza che appartiene alla nostra cultura da tempo immemore. Parmenide dall’antica grecia ci ricorda

“Panta rei os potamos”

Tutto scorre come un fiume

Non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato, ma a causa dell’impetuosità e della velocità del mutamento essa si disperde e si raccoglie, viene e va.»

Eraclito

Non posso bagnarmi due volte nello stesso fiume perché ogni cosa muta in continuazione. Di momento in momento diverso sarà il fiume e diverso sarò io che mi ci sono immerso.

Io non sono la stessa persona che ero ieri e non sono la stessa persona che sarò domani.

La vita è cambiamento e il cambiamento è Vita

Il cambiamento avviene anche da solo! Perciò se vogliamo stare bene dobbiamo cambiare noi stessi in direzione del nostro benessere, se vogliamo che la nostra vita, che comunque è in continuo cambiamento, si allinei alla frequenza del nostro benessere.

La bacchetta magica non esiste. O meglio i miracoli non avvengono perchè da qualche parte qualcuno o qualcosa decide di concederci la grazia, ma avvengono e avvengono copiosamente quando noi siamo cambiatie cisiamo allineati all’Amore, che è la fonte dei “miracoli”!

La via parte dalla totale presa di responsabilità per tutto ciò che succede nella nostra vita. Siamo completamente responsabili (e mai colpevoli) del nostro mondo esteriore, perchè esso deriva completamente dal nostro mondo interiore, del quale siamo naturalmente responsabili, e questo è comprensibile anche razionalmente.

Perciò noi possiamo cambiare la nostra realtà esteriore cambiando il nostro atteggiamento, il nostro modo di vedere le cose, “ripulendo le memorie” attraverso la recitazione del mantra, che è sempre rivolto a noi stessi, al nostro inconscio e tramite lui al Divino in noi, per esempio! Le vie per raggiungere questo livello di centratura sono innumerevoli.

Ho’oponopono è un’azione

Fare ho’oponopono nello specifico è UN’AZIONE che non può avere aspettative. Non posso fare ho’oponopono perchè “odio il mio lavoro”, “torni il mio fidanzato” , “voglio cambiare” … Ma sono in Ho’oponopono e Amo le opportunità di cambiamento che il mio lavoro, il mio fidanzato, la mia situazione mi procurano.

Attraverso questa via sì troveremo una trasformazione che ci condurrà ad una pace duratura, a prescindere da ciò che ci accade intorno.

L’obiettivo è quello di tornare all’origine, alla Pace e alla beatitudine dell’origine e magari ritrovare questa beatitudine anche nel lavoro che non ci piace, nel fidanzato scostante, o nella situazione che stiamo vivendo, sapendo che, pur non riuscendo a vederla invece c’è!

Ma dobbiamo sapere che c’è, altrimenti lei di suo non comparirà. Nemmeno recitando il mantra… Che non è la bacchetta magica, perchè tutta la magia è in noi e basta!

Il cambiamento è una legge di vita

articolo di Serge Kahili King

Traduzione a cura di Giovanna Garbuio

Serge Kahili King

NOTA: Questo è un articolo dall’ archivio del 1975. Fu pubblicato la prima volta in quella che allora era chiamata la “Ka Manu Newsletter”.

Il cambiamento è una legge di vita

Il cambiamento è una legge di vita, l’unica legge immutabile si dice spesso.

Ma siamo in uno spazio/ tempo ormai in cui il cambiamento sta accelerando il suo ritmo come in nessun altro tempo fin ora. Un fattore importante è che il cambiamento attuale corrisponde al crollo rapido delle barriere apparenti fra le scienze fisiche e metafisiche e l’apertura mentale di molte persone disposte a considerare la realtà delle cose in un modo che sarebbe stato impensabile solo fino a poco tempo fa.

Oltre ai cambiamenti evidenti si notano nei giornali e nelle riviste una miriade di cose che succedono, ma che non raggiungono mai l’ampia attenzione del pubblico.

Piccole cose sottilineano il cambiamento epocale

Alcuni avvenimenti che accadono appaiono in modo superficiale in base all’attenzione che gli viene accordata, ma il loro significato è profondo e chiaro per coloro che sono in grado di vederne le conseguenze.

  • Un professore di psicologia di Harvard va in India per imparare la meditazione.
  • Un famoso astronauta, uno dei primi a camminare sulla luna, afferma che i futuri viaggi interplanetari dovrebbero essere fatti attraverso i viaggi astrali.
  • Un archeologo tradizionale rivolge la sua attenzione ad Atlantide.
  • Un Marines usa le bacchette da rabdomante per trovare le gallerie.

Letteralmente migliaia di persone ogni anno – la persona ordinaria, il tipo della porta accanto, il vicino di casa di amici – uniscono le loro menti in gruppi di controllo e per vivere utilizzano le loro capacità psichiche

Come esperienza personale, poco tempo fa mi è stata data una dimostrazione in un centro commerciale di North Hollywood. Centinaia di acquirenti senza alcuna conoscenza dei fenomeni psichici hanno visto la loro aura, utilizzando con successo una bacchetta da rabdomante. Ed effettivamente hanno sentito la emanazioni di energia dai generatori di mana.

In realtà, questo è stato meno sorprendente del fatto che mi è stato permesso di effettuare questa dimostrazione.

Sta arrivando un grande cambiamento

Sì, sta arrivando un grande cambiamento, ma di che tipo?

Studiosi della psiche continuano ogni giorno a predire la fine della terra (o almeno della California), vedendo le modifiche fisiche della terra di natura distruttiva.

Altri sottolineano l’inumanità (?) delle guerre in corso, la sovrabbondanza di Cristi risorti, il declino della religione formale, e i cambiamento del codice morale.

Altri ancora continuano a dire che Armageddon è a portata di mano. Che faremmo meglio ad essere pronti a fuggire verso le colline e attendere il momento del caos nero che si avvicina rapidamente.

Dio ci impone di essere dei galantuomini

Dopo che questo sarà accaduto, tutti i “bravi ragazzi” (io e te) saranno chiamati giù dalle colline per aiutare a governare il mondo sotto la bandiera di un Dio che è disceso dal cielo e impone per forza a tutti noi di essere dei galantuomini.

Oppure una variazione sul tema vuole che sia troppo tardi e che il mondo non abbia altra prospettiva che finire kaput!

Il vero cambiamento è l’Amore dilagante

Vorrei far notare alcune cose. Prima di tutto, in nessun momento della storia dell’umanità si è mai registrato un altruismo così diffuso fra popoli totalmente diversi. Si consideri il fatto che un terremoto in Perù, una epidemia in Africa, un uragano in Bangladesh muovono consistenti aiuti senza riserve, sotto forma di vestiti, medicine, e forniture provenienti da ogni angolo della terra.

Ex nemici fanno la pace e cooperano attivamente per la rinascita.

Nazioni si uniscono per formare organizzazioni sociali e aiutano economicamente in maniera sensibile le altre nazioni. Una grande quantità di organizzazioni private fanno lo stesso.

Il cambiamento va verso la cooperazione

Noi tendiamo a dare tutto questo per scontato, ma questo atteggiamento di cooperazione era praticamente sconosciuto prima della seconda guerra mondiale.

Sì, ci sono ancora terribili guerre, ma ci sono sempre state terribili guerre nel mondo, alcune molto, molto peggio di quelle a cui assistiamo oggi.

Eppure, non c’è mai stata una tale diffusione di opere buone. Abbiamo ancora le guerre, ma abbiamo anche opere di bene ora.

Questo suona come “progresso” per me. Successivamente, si deve capire che molti profeti moderni non sono in grado di leggere il simbolismo, e quando possono, spesso lo esagerano.


Un terremoto in una visione è quasi sempre un simbolo di grande cambiamento mentale, di solito nella vita degli stessi medium.
Un moderno “profeta” aveva anche previsto uno spostamento polare che avrebbe devastato il mondo in un particolare momento. Il tempo è passato ma non è accaduto nulla.

Più tardi si è scoperto che c’è stato un cambiamento, ma così minuto da non aver avuto praticamente alcun effetto su nulla.

Il cambiamento sulla terra corrisponde al cambiamento di coscienza

I canalizzatori, che prevedono grandi cambiamenti sulla terra dovrebbero prevedere grandi cambiamenti nella coscienza collettiva e negli atteggiamenti mentali che porteranno alla distruzione di vecchi schemi di vita.

Non dimentichiamo che noi creiamo la nostra realtà.

Questo è il nostro mondo, e non sarà totalmente distrutto fino a quando tutti i nostri Io superiori non si riuniranno e decideranno che non ne abbiamo più bisogno.

Spero che questo non deluda anche molti di voi, ma Cristo non sta per venire giù dondolando su una nuvola bianca a giudicare la Terra per noi. Armageddon e la venuta di Cristo sono il simbolo di una lotta interiore e la realizzazione dell’ unione con il nostro Io superiore.
Entrambi si verificano singolarmente per ognuno di noi.

Il mondo cambierà solo in quanto noi stessi cambieremo.

Il cambiamento è una legge di vita dalla quale non possiamo prescindere, ma la direzione la diamo noi.

Il cambiamento è una legge di vita articolo di Serge Kahili King Traduzione a cura di Giovanna Garbuio

NOTA: Questo è un articolo dall’ archivio del 1975. Fu pubblicato la prima volta in quella che allora era chiamata la “Ka Manu Newsletter”.

Il cambiamento richiede un cambiamento

Serge Kahili King

Il cambiamento richiede un cambiamento, articolo di di Serge Kahili King

Articolo originale disponibile qui: http://www.huna.org/html/changeyourself.html

Per cambiare bisogna accettare il cambiamento

I huli i ke ola, e huli i ke ola
Per cambiare la tua vita, cambia la tua vita

(Proverbio Hawaiano creato da me)

Ho  già scritto del cambiamento e ho già usato questo proverbio prima, ma questa volta vorrei di approfondire delle  tecniche  che si possono utilizzare a questo scopo.

In primo luogo vediamo i principi fondamentali. Come dice il titolo, il cambiamento richiede un cambiamento.

Se volete che qualcosa sia diverso da quello che è, sia che si tratti di

  • salute
  • ricchezza
  • felicità
  • successo

allora bisogna cambiare quello che si è fatto fino ad ora, perché quello che si è fatto fino ad ora ha prodotto le condizioni che si desidera siano diverse.

Il cambiamento - Albert Einstein

Se continuiamo  a fare quello che abbiamo sempre fatto, il cambiamento potrà anche verificarsi, ma non sarà sufficiente. 

Il cambiamento non arriva cercando di demolire un muro a testate

Se si continua a sbattere la testa contro un muro per arrivare dove si vuole andare, è altamente probabile che la testa si crepi prima che il muro sia demolito. Sarà invece molto più facile arrivare dove si vuole andare passando oltre il muro, sotto il muro, intorno al muro o utilizzando degli strumenti che ci aiutino a fare un buco nel muro.

Il cambiamento deriva da un’azione efficace

Se si desidera cambiare positivamente la propria vita è necessario cambiare qualcosa di noi. Quanto più velocemente riusciamo a fare  questi cambiamenti interiori, tanto più velocemente noteremo le modifiche nelle circostanze delle nostre vite. 

E, naturalmente,

il tempo che impieghiamo per fare questi cambiamenti interiori, è proporzionale al tempo che ci vuole per ottenere i cambiamenti esteriori.

Il cambiamento richiede un cambiamento

Ecco cosa c’è da fare:

Cambiamento del modo di pensare

1. Decidi cosa vuoi.

Più specifica e particolareggiata è la tua decisione, meglio è. Per esempio decidere che vogliamo semplicemente un posto di lavoro non è una decisione molto efficace  e dire a un potenziale datore di lavoro che si è disposti a fare qualsiasi cosa è probabilmente la cosa peggiore che si può dire. Se non siete pronti o in grado di scegliere un lavoro specifico, è possibile almeno decidere particolareggiatamente in merito alle condizioni che il lavoro dovrebbe avere. Lo stesso vale se il problema è la salute. Dobbiamo decidere che vogliamo essere sani e non vogliamo essere malati. Allo stesso modo per le relazioni: decidiamo che tipo di persona vogliamo essere  e decidiamo che vogliamo avere delle relazioni serene e felici.  Qualunque sia il campo di intervento, prendiamo delle decisioni.

2. Mantieni salda la tua decisione

Prendere la decisione è solo il primo passo. Il passo seguente è  mantenere salda la decisione con quella che si definisce “tenere la messa a fuoco”.  Sono il primo ad ammettere che questo non è facile. A volte si sente che ci vuole una forte volontà, quindi cerchiamo di chiarire  che cosa significa. Una persona con una “forte volontà” è una persona che continua a mantenere e ad avere chiara la stessa decisione continuamente e fa ciò che è necessario per farla realizzare. Una persona con una volontà debole è chi continua a cambiare le sue decisioni e raramente agisce per realizzarle.

3. Mantieni la tua attenzione sui benefici

Mantenere la mente sui benefici delle modifiche che si desidera ottenere. Questo è ciò che aiuta a sviluppare quella che viene chiamata una forte volontà. Mantenere i benefici in mente è anche ciò che mantiene  salda la motivazione. Un modo per farlo è quello di utilizzare i processi indicati nella piccolo libretto rosa di Aloha, disponibile gratuitamente presso . (o in alternativa gli stessi contenuti si possono trovare in  “un potente rituale magico” n.d.r.)

4. Fai un programma

Fare un piano per come ottenere ciò che si vuole, ma tenerlo flessibile. A volte si sente la gente dire, “Fai un progetto e mantieniti meticolosamente fedele ad esso“, ma questo è un atteggiamento che non funziona quasi mai, perché non abbiamo il controllo sulle circostanze che possono sorgere. Si consiglia di prendere una strada particolare in un determinato luogo per un motivo particolare, ma gli incidenti, le tempeste, la rete idrica rotta e una miriade di altre cose possono causare ritardi e deviazioni. Non dovete cambiare il vostro obiettivo, ma potrebbe essere necessario modificare il modo di raggiungerlo.

Il cambiamento richiede un cambiamento

Cambiamento dei sentimenti

1.Lascia andare i timori del cambiamento

Sbarazzarsi dei  timori riguardanti i cambiamenti che si desidera ottenere, circa gli ostacoli che si pensa di scorgere, sul passato, sul presente e sul futuro. La paura principale di cui sbarazzarsi è quella che riguarda la difficoltà di ottenre il cambiamento. Vi consiglio la tecnica Dynamind per questo, disponibile gratuitamente QUI (o in Italiano QUI)

2. Abbandona le emozioni negative

Sbarazzarsi  di tutti i motivi di rabbia, rancore e insoddisfazione, verso se stessi e verso tutti gli altri nella propria vita. Proprio come per la paura, la prima rabbia di cui sbarazzarsi è quella che riguarda il cambiamento della nostra vita.  È possibile utilizzare la tecnica Dynamind anche per questo.

3. Lascia andare i dubbi

Sbarazzarsi dei propri dubbi, su di noi e su  tutti gli altri nella nostra vita, e nei confronti della vita stessa. Proprio come per la paura e la rabbia, il primo dubbio di cui sbarazzarsi è quello di poter cambiare la propria vita. Dynamind lavora anche per questo.

4. Rimuovi tutti i tuoi conflitti

Facciamo  pace con tutte le persone con cui siamo in conflitto e con tutte le circostanze di conflitto presenti nella nostra vita. Quanto più lasciamo le cose come stanno e più sarà difficile modificarle.  Non voglio dirvi di accettare passivamente le situazioni o le persone negative. Voglio dire di rendersi conto che sono cose  temporanee e quindi non permettere loro di intralciare il raggiungimento dei vostri obiettivi e i vostri cambiamenti.

Il cambiamento richiede un cambiamento

Cambiamento del comportamento

1. Non criticare

Ridurre o eliminare le critiche. La critica è un focus su quello che non ci piace. Il problema della critica deriva dal fatto che i flussi di energia vanno dove va l’attenzione e il corollario è che  l’attenzione va dove i flussi di energia si concetrano in un circolo vizioso. In altre parole, più ci si concentra su qualcosa, tanto più è probabile che sia  quello che appare nella vostra vita.

Un altro problema è che la critica tende a spingere la gente lontano da noi, emozionalmente, quando non anche fisicamente  e quindi anche  le persone che possono essere importanti per quanto riguarda le modifiche che si desidera ottenere.

Alcune persone hanno una grande quantità di problemi a rinunciare alla critica, perché dà loro una breve, ma piacevole, sensazione di potenza. Se abbiamo questo tipo di problema, proviamo ad esprimere, a voce alta o mentalmente, un complimento per qualcosa – qualsiasi cosa – che non ci piace o  che non riusciamo ad  apprezzare (Vedi “Un potente rituale magico” n.d.r.).

2. Mantieni una postura positiva

Mantenere una postura positiva. Un numero sorprendente di persone non sono nemmeno a conoscenza di come la loro postura influenzi l’opinione degli  altri e influenzi i propri pensieri, sentimenti e comportamenti. Per questo è utile  trovare un modello da seguire, magari qualcuno che conosciamo o anche una celebrità o un attore o un personaggio della tv che sta, si siede e cammina con un atteggiamento di fiducia in se stesso e di autostima. Più positiva è la postura, meglio ti senti e più migliora l’opinione delle persone su di te.

3. Aiutare gli altri in qualche modo, a prescindere da quale sia la vostra professione o vocazione, senza cercare o aspettarsi ricompense, apprezzamento o riconoscimento. Se accade, va bene, ma cercate di non aspettarvelo. Non importa se aiutate molto o poco. E ‘difficile da spiegare, ma questo avrà un effetto sottile, ma molto potente sulla vostra capacità di apportare modifiche.

Il cambiamento richiede un cambiamento

Cambiamento  dell’ambiente

1. Modifichiamo l’ambiente in cui viviamo

C’è un detto cinese basato sul Feng Shui che recita: “Per cambiare la tua vita, cambia 27 cose nella tua casa“. Senza rendercene conto, si tende a lasciare o rendere il nostro ambiente il riflesso delle nostre attuali emozioni, sentimenti e comportamenti. Fare cambiamenti esterni è un modo per aiutare i cambiamenti interiori. Non c’è una regola fissa su come farlo tranne questa: cambiare genera  cambiamento. Prova riordinare la scrivania, i mobili o anche la tua intera casa, se lo desideri, per contribuire a rendere fluidi gli altri tuoi cambiamenti.

2. Frequentiamo luoghi che corrispondono al cambiamento che vogliamo

Gli ambienti che di solito visitate, come negozi, parchi o addirittura i luoghi di vacanza, possono anch’essi riflettere e condizionare i vostri stati interiori e le possibilità di apportare modifiche. Non rinunciamo a ciò che ci piace, ma tentiamo di aggiungere altri negozi, altri edifici, parchi differenti o differenti destinazioni di vacanza alla nostra routine. Questo non solo contribuirà a dare nuove idee e ispirazioni, ma espanderà le nostre possibilità.

E qui  un autentico proverbio hawaiano per finire :

Maka’ala ke kanaka kahea manu

Uno che chiama gli uccelli ha bisogno di stare all’erta


Uno che vuole avere successo ha bisogno di essere attento a tutte le opportunità

Serge Kahili King

Articolo originale disponibile qui: http://www.huna.org/html/changeyourself.html

Traduzione a cura di Giovanna Garbuio

Il cambiamento e le vibrazioni personali

Tratto da: “Frequency” di Penney Peirce – Il potere delle vibrazioni personali

Le esperienze negative

Quando vivete esperienze negative, si presenta la tendenza naturale ad abbassare la vibrazione personale e a sentirsi “male”.

E quando la frequenza è bassa, si tende ad avere altre esperienze negative, il che porta a una vibrazione personale ancora più negativa.

Le esperienze esaurite vanno abbandonate

Un ciclo di crescita si è completato ma, poiché non ve ne siete ancora resi conto, non lo avete abbandonato. Avete finito di creare qualcosa, sviluppato nuove capacità, imparato delle lezioni, e la vostra vibrazione sta passando a un nuovo livello, ma non vi siete accorti che avete finito e che dovete uscire da questo capitolo della vostra vita.

Forse siete troppo fedeli, o non vi siete resi conto che siete annoiati, o non avete usato l’immaginazione per sostanziare una realtà migliore. Se non avete capito il messaggio che il lavoro è compiuto, la Vita lo farà finire al vostro posto e sarete licenziati o sarete costretti ad andarvene perché vostra madre s’è ammalata o la ditta di vostro marito lo trasferisce in un’altra città.

Se non riconoscete l’avvallamento, il punto più basso dell’onda, e decidete di proseguire in quella direzione, sarà facile sentire che la vita vi sta rifiutando o che avete fallito. Se usate quelle conclusioni per criticarvi, per sentirvi non amati o per tuffarvi a capofitto nella paura del vuoto, finirete per precipitare a spirale.

La tela bianca

Ogni ciclo naturale di creazione comporta la materializzazione di un’idea nella forma, e poi la smaterializzazione per creare uno spazio nuovamente pulito, una nuova tela bianca. Dimentichiamo che creiamo forma, poi spazio, poi forma, poi spazio. Dimentichiamo quanto necessario e piacevole sia lo spazio. È cosa comune trovarsi fuori sincronia con il proprio ciclo naturale di crescita, lamentando che quello che si è ricevuto non è quello che si desiderava. Cercando di costringere qualcosa ad accadere prima del suo tempo, o mantenendo qualcosa in una forma che intende dissolversi.

Il perfetto funzionamento del processo di materializzazione

Quello che avete adesso è quello a cui consciamente o inconsciamente stavate pensando e su cui vi stavate concentrando negli ultimi giorni, settimane, o mesi. Protestando e lamentandovi della vostra situazione attuale, invalidate il perfetto funzionamento del processo di materializzazione, e questo blocca la vostra onda di vita, il vostro flusso naturale.

La vita che vivete scaturisce dalla vostra vibrazione personale, per cui se siete afflitti da esperienze penose, è possibile che per qualche tempo vi siate trovati immersi in emozioni e pensieri negativi, e queste esperienze difficili esistono per ricordarvelo. Probabilmente avete bisogno di elevare la vostra vibrazione concentrandovi su cose che amate e su come preferite sentirvi.

  • Chiedetevi: quali pensieri abituali o consuetudini di sensazioni hanno prodotto questi risultati?
  • Che cosa sto dimostrando a me stesso?

Spazio al cambiamento

Usando quello che avete creato potete completare a livello conscio un ciclo di creazione e aprire spazio perché il nuovo possa emergere. Quello che in passato ha funzionato non necessariamente deve funzionare per la situazione di oggi. Forse state attenendovi a un giuramento o a una promessa che avete fatto in passato e che non è più rilevante, o intrattenendo un risentimento, un rancore, un’ingiustizia, o trattenendovi dal cambiare.

Forse state trattenendo il respiro, sperando che qualcosa accada o non accada, o tenendovi sotto controllo perché non possiate esprimervi apertamente.

Ogni volta che contraete la vostra energia e cercate di sospendere o di fermare un’onda, rallentate il flusso e abbassate la frequenza, e questo vi fa perdere opportunità.

Una destinazione certa per un viaggio senza destinazione

Nonostante lotte e difficoltà, ricordate che state navigando lungo un fiume diretti a una destinazione che è certa: conoscere voi stessi in quanto vostra anima. Voi fate parte del processo di trasformazione in cui le paure di bassa frequenza e le consuetudini malsane di sensazione affiorano e cercano di imporsi…

Ma questa lotta contro la sofferenza e la paura del vuoto vi sfibra, e finite per entrare nella fase in cui vedete chiaramente che le vecchie abitudini e le vecchie forme hanno esaurito la loro funzionalità. Il vecchio mondo è lento a causa della separazione, le lacune, la paura. Il nuovo mondo è veloce a causa dell’interconnessione.

Avvicinandoci all’unità, la vita è più istantanea. Le vostre vite operano in base a nuove regole fondate sulla velocità del momento presente. Molte parti della vostra vita e della vostra ideologia si dissolvono.

Siete più portati a lasciarvi andare e a vedere che cosa succede perché siete stanchi. Abbandonando la lotta e trovando la pace, intravedete la vostra nuova realtà, e questo vi sprona ad andare avanti.

Da:”Frequency” di Penney Peirce – Il potere delle vibrazioni personali

Amore e Abbondanza

Clicca QUI per tutti i dettagli

Post Correlati

% Commenti (7)

Bellissimo

Interessante Da approfondire con il rituale Magico e la tecnica Dynamind che ho trovato in versione italiana e ho scaricato
Grazie

A questo riguardo forse può interessati anche “Ho’oponopono e EFT

Grazie mille cara. È molto lodevole la determinazione che hai per aiutare tutti ed a far capire i concetti di tutto quanto descrivi con passione. Mi piace seguirti. Grazie. Un abbraccio grande. Gabri ?

Grazie cara Giovanna per quello che fai, i tuoi articoli sono sempre uno spunto di riflessione per migliorare noi stessi.
Non sono riuscita a scaricare il Libro del potente rituale magico in formato PDF, puoi verificare per favore? Mi farebbe piacere averlo. Grazie infinite
Valeria

interessante ma difficile da applicare Grazie.

Grazie Giovanna,
tutto questo è arrivato in un momento della mia vita in cui tutto sembrava sofferenza, rabbia, rancore, non riuscivo ad uscirne ed era una brutta sensazione perché sentivo che non mi apparteneva.
Arrivare a te è stata una serie di combinazioni paetite da un libro che avevo letto anni fa, senza capirne il vero sensoproblema e lasciato li nella.libreri a prendere polvere. Un pomeriggio, presa da una tristezza profonda ho buttato l’occhio sulla.libreria e ho ripreso il libro (The key) e da li facendo ricerche sull’ Ho-oponopono sono arrivata a te e con i tuoi seminari, libri, meditazioni si sono aggiunti tanti tasselli per il mio cambiamento e sono sicura che questo cambiamento si verificherà in tutti gli ambiti della mia vita. Non soso come ma succederà, l’importante è cogliere i segnali. Grazie infinite

Leave a comment