Morrnah Nalamaku Simeona e Ho’oponopono

Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona in Ho’oponopono inzia ad Honolulu in Hawaii, con la sua nascita il 19 Maggio 1913. Morrnah era una Kanaka Maoli (nativa). I suoi genitori furono Kimokeo e Lilia Simeona.

Morrnah Nalamaku Simeona e Ho’oponopono

Morrnah Nalamku Simeona

Sua madre fu una una Kahuna la’au kahea, cioè un guaritore che usa le parole e i canti per la sua pratica curativa. Ella fu anche una delle dame di compagnia della corte della regina Liliʻuokalani (1838 – 1917), che fu l’ultima sovrana e la sola donna che regnò nel regno delle Hawaii.

Morrnah fu nella sua vita una Kahuna la’au lapa’au”, ovvero un sacerdote guaritore.

La formazione di Morrnah Nalamaku Simeona

Gli anziani scelsero Morrnah per essere una Kahuna Lapa’au quando era ancora una bambina, all’età di 3 anni. Età in cui, si dice, abbia ricevuto il dono della guarigione. A 3 anni fu individuata come colei che avrebbe portato avanti questa tradizione vivente in continua evoluzione.

Morrnah crebbe in un ambiente dove l’interiorità dell’individuo e l’estriorità della realtà erano fluide e interscambiabili. Fin dalla sua nascita fu immersa in quest’arte di guarigione ancestrale.

Tutta la tradizione spirituale Hwaiana era ancora esclusivamente orale, perciò Morrnah apprese ascoltando, ripetendo, vivendo, sperimentando e soprattutto (pare) ricordando.

Ci si aspettava che lo studente avesse una predisposizione naturale, una buona memoria, e che apprendesse velocemente. Gli studenti venivano testati scrupolosamente. Le istruzioni venivano date due volte, al massimo tre…Non si perdeva tempo con gli incompetenti o i lenti.

Martyn Kahekili Carruthers,

La formazione di Morrnah Nalamaku Simeona fu estremamente ampia

Ho'oponopono non è un sistema di problem solving morrnah nalamaku simeona

Morrnah nella sua formazione ricevette anche insegnamenti cristiani che certamente ne influenzarono la consapevellozza.

Studiò inoltre le tradizioni metafisiche della Cina e dell’India e successivamente il lavoro di Edgar Cayce. Dei suoi studi fecero parte anche approfondimenti importanti di anatomia e pranoterapia.

Nella sua praticha di guaritrice aveva raggiunto la capacità di percepire la presenza di energie di guarigione.

Morrnah era anche una Maestra LomiiLomi Lapa’au, ovvero un Maestro del massaggio di guarigione Hawaiano.

Leina’ala K. Brown

A lei dobbiamo la trasformazione da pratica di gruppo in processo individuale di Ho’oponopono.

La Kahuna consapevole di vivere in un mondo in contina evoluzione, seppur sempre uguale e sempre con le stesse esigenze, ha modernizzato il processo Ho’oponopono semplicficandone la pratica in modo che potesse essere usata da ognuno senza bisogno dell’intermediazione di un kahuna o di un anziano.

Morrnah Nalamaku Simeona Tesoro Vivente delle Hawaii

morrnah nalamaku simeona

Quale infaticabile educatrice, per il suo lavoro e la sua abilità nella lingua e nella cultura Hawaiiana, nel 1983 la Honpa Hongwanji Mission delle Hawaii, ha dichiarato Morrnah Simeona Tesoro Vivente delle Hawaii.

Per apprezzare cosa rende straordinaria Morrnah, è necessario comprendere che chi era e come viveva sono fattori importanti quanto i le sue azioni che l’hanno resa famosa.

La cultura occidentale secondo
Morrnah Nalamaku Simeona

Da lei giunsero persone da tutto il mondo tra cui Lyndon B. Johnson, Jackie Kennedy, Arnold Palmer.

Nel rapporto con questi pazienti, Morrnah potè osservare gli effetti della cultura occidentale sulle persone. Dichiarò che la cultura occidentale era decisimante squilibrata nel rapporto con lo spirito e con la Fonte (Kumukhai).

Le difficoltà degli occidentali

“Gli Occidentali hanno una grande difficoltà a lasciare andare la razionalità. E’ difficile per la mente occidentale afferrare un Essere Superiore perché le chiese tradizionali d’Occidente, non danno rilevanza agli Esseri Superiori ”.


“L’uomo occidentale è andato agli estremi con il suo intellettualismo, che divide e tiene le persone separate . L’uomo cosi diventa un distruttore, perché gestisce e governa anziché lasciar fluire attraverso di sé la forza eterna della Divinità perché compia la giusta azione”

Morrnah Nalamku Simeona

Morrnah riconobbe la profondità della malessere che opprimeva la società occidentale e sapeva che Ho’oponopono si sarebbe potuto rivelare risolutivo. Sapeva però anche meglio, che la società occidentale così frammentata e i cui i membri erano emotivamente distantissimi gli uni dagli altri, non era adatta all’utilizzo di Ho’oponopono ancestrale. H

Morrnah Nalamaku Simeona sviluppa Ho’oponopono dell’identità del Sè

morrnah nalamaku simeona

Fu così che a partire dal 1976, cominciò a sintetizzare una nuova forma di Ho’oponopono, modificando il processo originale e portandolo da pratica di gruppo a processo individuale. Ritrovando l’Ohana all’interno dell’individuo nella famiglia formata da padre (Aumakua), madre (Uhane) e figlio (Unipihili).

Possiamo appellarci alla Divinità, che conosce la nostra impronta personale, per guarire tutti i pensieri e le memorie che ci trattengono nel passato i questo momento.

E’ una questione di andare oltre i mezzi tradizionali di accesso alla conoscenza su noi stessi.

Siamo la somma totale delle nostre esperienze, che significa che abbiamo fardelli dai nostri passati.

Quando viviamo paura o stress nelle nostre vite, se osservassimo con attenzione, troveremmo che la causa è in verità la memoria. Sono le emozioni che sono legate a queste memorie che ci colpiscono. Il subconscio associa una azione o una persona nel presente a qualcosa che è accaduto nel passato.

Quando questo accade, si attivano emozioni e si produce lo stress.

Morrnah Nalamku Simeona

Appellandosi al Divino

Morrnah Nalamaku Simeona

Apellandosi sinceramente al Divino in sè, l’individuo porta a galla la sua Luce interiore e la Luce della Sorgente (Kumukahi) può risplendere liberamente.

Un po’ alla volta, gli schemi nel subconscio (memorie) si dissolvono (trasmutano) . Questo avviene attraverso l’assunzione della propria totale responsabilità nella manfiestazione materiale di tali schemi (perdono). Questo percorso conduce alla riacquisizione di equilibrio e armonia interiori che si rifletteranno nella realtà esteriore.

“Purifica, cancella, cancella e trova la tua Shangri-La. Dove? Dentro te stesso. Il processo nel suo complesso riguarda essenzialmente la libertà, la completa libertà dal passato”

Morrnah Nalamku Simeona

La diffusione nel Mondo di Ho’oponopono dell’identità del Sè

Ho'oponopono di Mabel Katz morrnah nalamaku simeona

Nell 1980 Morrnah Simeona presentò questo Ho’oponopono come processo di guarigione rinnovato alla Huna World Convention a Ponolu’u in Hawaii.

Nei 10 anni successivi Morrnah girò tutti gli Stati Uniti, l’Asia e l’Europa diffondendo questa pratica innovativa e rinnovata. Portò Ho’oponopono dell’identità del Sè anche alla University of Hawaii, alla Johns Hopkins University e in varie cliniche universitarie

Nel 1983, quando fu nominata Tesoro vivente delle Hawaii, Morrnha ricevvetta anch linvito a presenziare all’ONU a New York City, e alla OMS.

Verso la fine del 1990, Morrnah partì per il suo ultimo tour internazionale che la portò in Europa fino a Gerusalemme.

All’inizio del 1991 Aunty Morrnah Nalamku Simeona era in Germania dove soggiornò serenamente ospite di un caro amico a Kirchheim, vicino a Monaco di Baviera, dove morì l’11 febbraio 1992 all’età di 79 anni.

Chi l’ha conosciuta la ricorda come una persona semplice e con un grande cuore. Si dice che apparisse sempre gioiosa, gentile, discreta ed estremamente rispettosa. Era una persona di poche parole, ma la sua energia si sentiva sempre chiaramente, e pare prediligesse comunicare attraverso quella.

Il percorso Ho’oponopono di Morrnah Nalamaku Simeona

attraverso il racconto di Anne Kligert e Eugenio Gauggel

Preghiera Ho'oponopono morrnah nalamaku simeona

Eugenio Gauggel descrive il suo primo incontro con Morrnah Simeona nel 1971

“Era seduta alla sua scrivania che aveva una scultura di legno di una mano, dalla misura reale ma intarsiata in modo astratto. Quando mi sedetti di fronte a questa energia della mano, che proiettava energia con il palmo aperto, potei sentire l’energia che da essa arrivava a me. Tutto cio’ che c’era intorno aveva una natura di guarigione . L’atmosfera era senza tempo, e il senso dello spazio illimitato ed espanso.

Eugenio Gauggel

Morrnah Nalamaku Simeona era un’anima gentile che parlava poco ma sentiva molto. Ispirava rilassamento, fiducia e un senso di pace profonda. Lei non cercava di spiegare le cose, si poteva solo sentire qualcosa di speciale in sua presenza. La mia impressione è che lei stava inviando energia di guarigione attraverso il suo silenzio e i suoi intenti. Morrnah era molto amorevole, pacata, con un tono di voce gentile”.

Eugenio Gauggel

La testimonianza di Eugenio Gauggel quando nel 1971 ebbe il suo il primo incontro con Aunty Morrnah Nalamaku Simeona

Noi siamo la somma dei nostri pensieri

Una volta accettato che ciò che siamo è la somma totale di tutti i nostri pensieri, sentimenti, parole e azioni passati e che la nostra vita attuale dipende da tutte le decisioni che abbiamo preso fin ora, cominciamo a vedere come il processo di Ho’oponopono, che corregge gli errori di percezione della realtà, può cambiare la nostra vita, quella della nostra famiglia e quella di tutta la società.

Gli antenati degli Hawaiani moderni si stabilirono nelle isole Hawaii all’inizio della nostra era. Probabilmente essi provenivano dalle altre isole della Polinesia. Secondo la leggenda, essi erano i discendenti degli abitanti delle Pleiadi giunti sulla Terra migliaia di anni prima e stabilitisi nella grande isola dell’Oceano Pacifico. Le loro conoscenze si diffusero in Cina, in Egitto, in India e in altre regioni del mondo.

L’antica tradizione hawaiana

morrnah nalamaku simeona

Questa leggenda sembra essere fantastica, ma molti dei concetti caratteristici dell’antica tradizione hawaiana si possono riscontrare in varie tradizioni esoteriche di altre culture umane. [Anzi, c’è di più, gli stessi concetti sono ancora oggi utilizzati in tecniche molto moderne come la PNL. n.d.t.]

Fino a quando i missionari cristiani non giunsero alle Hawaii, non esisteva alcuna lingua scritta, la conoscenza era trasmessa solo oralmente.

Il Kahuna – che è colui che custodisce il segreto – doveva imparare le esatte parole delle canzoni, in cui erano contenute informazioni sui diversi ambiti della vita. Con Kahuna si identificava semplicemente uno specialista, così i Kahuna erano esperti cacciatori, o esperti costruttori di barche, o esperti guaritori. Lapu’au Kahuna in hawaiano significa “specialista in guarigione” o “custode del segreto della guarigione“.

Lokahi e Pono

L’essenza della filosofia hawaiana è “Lokahi” (Unità) e  “Pono” (armonia con il Tutto), tutto ciò che esiste, con l’intero cosmo. Tutte le creature e la materia inanimata traggono origine secondo le loro credenze dall’essenza prima del padre nel cielo e della terra madre Wake. Quindi tutto, dal più piccolo sassolino all’Uomo, possiede un’anima, una coscienza e la capacità di comunicare.

Liliuokalani Aloha
Regina Lili’Uokalani

L’ultima regina delle Hawaii è stata Lili’Uokalani.

Nel 1893 l’invasione militare statunitense rovesciò la monarchia Hawaiana. Le isole Hawaii furono annesse agli Stati Uniti. La regina detronizzata ha cercato di tradurre in inglese il “Kumulipo” l’ antico cantico hawaiano di creazione.

Nacque Morrnah Nalamku Simeona

morrnah nalamaku simeona
500500

Trent’anni dopo questi fatti, è nata Morrnah Nalamaku Simeona. Suo padre che era un pescatore ricordava le Hawaii ancora libere e quando il palazzo apparteneva ancora alla regina.

Morrnah all’età di appena tre anni, dimostrò di avere un singolare talento per la guarigione. I Lapa’au Kahuna la identificarono come guaritrice.

Morrnah non aveva bisogno di imparare nulla, aveva già tutte le conoscenze dentro di sè. Sono venute al mondo con lei. Lei era una bambina fuori dal comune.

Oggi circolano leggende su come abbia messo una mano nel fiume e i pesci nuotassero tra le sue mani.

Le difficoltà di Morrnah Nalamaku Simeona

Preghiera Ho'oponopono morrnah nalamaku simeona
Aunty Morrnah Nalamaku Simeona

Quando fu già una donna matura, scoprì di avere tumore maligno. Quello fu un punto di svolta nella sua vita e per la missione che doveva compiere sulla terra. Sconfisse il tumore grazie alle sue abilità, alle sue conoscenze e all’applicazione del antico processo hawaiano di Ho’oponopono.

Ho’ponopono ancestrale era un processo che veniva effettuato esclusivamente da un Kahuna. Era una tecnica importante nella comunità delle Hawaii. Nessun problema veniva esaminato senza coinvolgere il resto della famiglia e tutti coloro che erano coinvolti dal problema stesso.

Tuttavia Morrnah ricevette la conoscenza di Ho’oponopono direttamente dalla fonte, nessuno le ha insegnato il processo.

Dopo aver sperimentato il potere di Ho’oponopono, ha deciso di adattare la tecnica in modo tale che potesse essere padroneggiata e utilizzata individualmente dall’uomo comune.

La sfida fu quella di tradurre le conoscenze su questo processo in inglese. La lingua Hawaiana è una lingua particolare, che non è sostenuta da una grammatica ferrea, e le parole sono formate attraverso la ripetizione di sillabe (radici) che hanno dei particolari significati.

morrnah nalamaku simeona  e altri

Tradizione orale

Per migliaia di anni la conoscenza si tramandò di bocca in bocca. E chi ripeteva l’antica conoscenza non poteva cambiare una sola parola, non una sillaba.

Grazie a questa trasmissione orale molto attenta, la sapienza degli antichi hawaiani è sopravvissuta. Lo dobbiamo alla precisione meticolosa della trasmissione di forme pure attraverso tante migliaia di anni.

La maggior parte delle altre traduzioni antiche sono state così distorte dal passaggio orale della saggezza, cosicché certe parole modificate nella pronuncia o nella sequenza o addirittura nel senso hanno perso il loro potere e il loro vero significato.

Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona

Morrnah ha ricevuto la sua saggezza direttamente dal divino. Da qui deriva Ho’oponopono dell’Io, il processo di purificazione, di liberazione, in cui l’uomo partecipa in diretta connessione con il Divino.

In questo processo l’uomo trova la sua parte di Dio, il suo Io Superiore. Ho’oponopono dell’Identità del Sé è un ritorno alle origini, un ritorno a casa, un ritorno allo Zero Limiti.

morrnah nalamaku simeona

Precisione hawaiana

Morrnah fu molto precisa e meticolosa nella sua codifica, in modo che il significato delle parole non potesse essere distorto. Ha consegnato al mondo il tesoro dell’Amore, del perdono e della gratitudine attivi.

E’ stato un regalo non solo per l’uomo occidentale, ma per l’intera umanità.

Negli anni Settanta Morrnah ha creato la Fondazione “I” per “La libertà del Cosmo, (Foundation “I”, Freedom of the Cosmos), il cui compito era quello di promuovere Ho’oponopono nel mondo.

Morrnah nel 1980 decise di lasciare le Hawaii e di condividere questo dono con il mondo occidentale. Il principale assistente di Morrnah è stato il Dr. Ihaleakala Hew Len, uno psicologo, che andò da Morrnah, in cerca di aiuto per la figlia gravemente malata.

Morrnah guarì la ragazza, e poi viaggiò per diversi anni con il Dr Stanley Hew Len contribuendo alla sua formazione.

,Da quando morì Morrnah il Dr Hew Len divenne il presidente della Fondazione “I”.

morrnah nalamaku simeona e hew len

Dr. Ihaleakala Hew Len

Anche il Dr. Ihaleakala Hew Len si racconta che ottenne risultati spettacolari utilizzando Ho’oponopono nel corso della sua pratica di psicologo all’Hawaii State Hospital, dove erano ricoverati pericolosi criminali malati di mente.

Egli utilizzò Ho’oponopono senza ricercare mai il contatto fisico con il paziente. Indirizzò la sua richiesta al Divino, chiedendo come poter aiutarli. Egli diceva spesso che la Divinità ha sempre sostenuto che era ora che tutti i bambini tornassero a casa. I bambini, cioè gli esseri umani, gli animali, i minerali, tutto ciò che esiste.

Morrnah ha tenuto conferenze e insegnato in molti stati del Nord America e in Europa e in altri continenti.

Un numero enorme di persone fu coinvolto negli incontri con lei. Durante la sua visita in Cina, il numero dei partecipanti ai suoi seminari ha superato i quindici mila. Le sue opere sono state tradotte in diverse lingue. Ho-oponopono dell’Identità del Sé ha dimostrato di essere uno strumento con effetti così profondi e così efficaci che istituzioni accademiche, istituzioni sanitarie, organizzazioni sociali e organizzazioni internazionali si sono ampiamente interessate ad esso.

Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona

Le Nazioni Unite hanno organizzato tre seminari di Morrnah Simeona. Inoltre la Kahuna è stata invitata ai congressi dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità. Più di mezzo milione di persone in tutto il mondo sono state iniziate a questo processo da Morrnah.

morrnah nalamaku simeona e Hew Len

Morrnah ha detto che l’uomo moderno occidentale ha molta difficoltà a liberarsi del pensiero analitico e avvicinarsi al proprio Io Superiore. Le persone in Occidente sono molto legate alla loro razionalità e questo atteggiamento lo pagano con l’essere impregnati da un senso di rottura e di separazione dall’Uno.

Gli occidentali

Intrappolati nei ragionamenti razionali non permettono al Divino di indirizzare la loro vita. Invece continuano ad ingaggiare una battaglia costante con tutti i problemi e le avversità. difficilmente consenono che l’energia divina fluisca attraverso di loro e lavori per il loro bene più alto. Fanno faica ad affidare al divino i loro problemi, preferiscono combatterli da soli nel timore di perderne il controllo.

pare incomprensibile per loro che il mondo non è indipendente dalla loro creazione. Essi non vogliono accettare che la realtà, tutta la realtà è semplicemente un riflesso della loro interiorità.

Morrnah ha consigliato l’utilizzo di Ho’oponopono alle persone che si occupano di guarigione, sia nella medicina occidentale, sia nelle medicine alternative. Ha sottolineato che siamo tutti collegati tra di noi da legami karmici, quindi è molto consigliabile pulire queste connessioni tra il paziente e il medico, perché altrimenti non si può attivare il processo di guarigione efficacemente.

morrnah nalamaku simeona

Morrnah Nalamaku Simeona era prima di tutto una bella persona

Morrnah era estremamente modesta, piena di umiltà, sempre sottomessa al Divino. Era convinta che se lei veniva a conoscenza di qualcosa, lei era in qualche modo co-responsabile di ciò che veniva a sapere. Ecco perché ci sono frequenti casi in cui il guaritore non dovrebbe interagire con un paziente. Bisogna sempre chiedere il permesso di lavorare con una persona specifica. Se non capisco non riesco a formulare una terapia, sarebbe meglio assumersi il carico karmico.

Nel 1983, in riconoscimento della sua abilità, della sua dedizione, della sua cultura e della sua arte di guarigione e dell’ insegnamento di Ho’oponopono dell’Identità del Sé lo Stato delle Hawaii e di Honolulu le conferì il titolo di “Tesoro vivente delle Hawaii”.

Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona

Morrnah non ottenne solo questa meritata lode Le Nazioni Unite e l’Università di Cambridge hanno pubblicato la sua biografia, sottolineando il suo contributo alla società.

morrnah nalamaku simeona

Morrnah ha visitato anche la Polonia e fu un momento molto importante per quel paese. Ha insegnato Ho’oponopono e poi andò a Jasna Gora, con l’intento di purificare e liberare l’immagine di Nostra Signora di Czestochowa e il tesoro del monastero dall’energia di dolore e di disperazione che si era accumulata lì in ingenti quantità. Questo posto è così importante per la Polonia, è il suo subconscio, che è impregnato di memorie dolorose e di eventi traumatici.

Per centinaia di anni si è accumulata gran quantità di dolore, di problemi, di mali e di tragedie di tutte le persone che si sono recate lì per chiedere l’intercessione divina. In questo pellegrinaggio straordinario una troupe televisiva accompagnò Morrnah e il Dr. Hew Len. Anche durante il loro soggiorno in Polonia, la televisione ha mostrato le interviste con loro.

La mente subconscia

morrnah nalamaku simeona

Morrnah ha sostenuto che quando la mente subconscia polacca si sarà ripulita del suo più pesante bagaglio, sia la Polonia che l’Europa potranno finalmente conquistare la libertà. Ella ha previsto il crollo del sistema fossilizzato in Europa. Il 14 e 15 ottobre Morrnah ha insegnato Ho’oponopono a Varsavia e poi è andata a Czestochowa. Quattro settimane dopo, il 9 novembre 1989 il Muro di Berlino è caduto.

L’11 novembre 1992 Morrnah era in Germania. Improvvisamente, ha detto che il suo lavoro sulla Terra era compiuto e se ne è andata a letto. Ha lasciato così il mondo con quella stessa umiltà con cui ha attraversato la vita. Cosìsi è concluso Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona.

Anna Kligert

Questo articolo è apparso sul numero mensile quarta dimensione 8/2007 www.manawa.com.pl/hooponopono/hooponopono-back-home

Traduzione libera a cura di Giovanna Garbuio

Questo è stato il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona in ho’oponopono.

“Non è Fuori” -> Morrnah Nalamaku Simeona

Articolo di Pam Pappas

morrnah nalamaku simeona

Molte persone attualmente sono in viaggio per le vacanze, e molte di esse utilizzano anche  gli aerei. Una persona con cui ho parlato l’altro giorno circa la sua paura di volare, mi diceva che questa paura è tanto forte da impedirle di affrontare determinati viaggi.

Mi ha raccontato che per lei, la parte peggiore di questa paura è le “turbolenza”. Non può sopportare di sentirsi barcollante e di vedere le cose volare via e gli assistenti di volo aggrapparsi ai sedili per camminare. Solo il potenziale di questo barcollamento era troppo rischioso.

Ihaleakala Hew Len e Morrnah Simeona

Mi sono ricordata di una storia che il Dr. Ihaleakala Hew Len ha raccontato dei suoi viaggi con la sua Maestra Morrnah Simeona, la Kahuna Lapa’au che ha aggiornato Ho’oponopono per i tempi moderni.

In ogni caso, il Dr. Hew Len ha lavorato e viaggiato con Morrnah per circa 10 anni prima della sua morte nel 1992.

Pulizia costante

morrnah nalamaku simeona

Loro eseguivano sempre la loro pulizia Ho’oponopono prima e durante i loro viaggi. Ma su uno dei loro voli, l’aereo fu colpito da una turbolenza, barcollando su e giù. Istintivamente, il Dr. Hew Len guardò fuori dal finestrino. “Non so che cosa ho pensato di vedere, ma ho guardato comunque” ha detto.

Non è là fuori

Seduta accanto a lui, Morrnah che sembrava dormisse (come spesso faceva), dolcemente gli disse: “Non è là fuori

Eh?

Il Dr. Hew Len capì che voleva dire che la turbolenza non era “là fuori”. Le turbolenze dell’aria durante il volo, come qualsiasi altro potenziale “problema” che possiamo incontrare, è determinato semplicemente dai ricordi dentro di noi che vengono a galla per essere rilasciati.

In quel volo loro potevano guardare fuori dal finestrino per cercare qualcosa d’altro da biasimare, o assumersi il 100% della responsabilità per la loro esperienza, e pulire.

Loro scelsero l’opzione numero 2, e la turbolenza presto scomparve.

Turbolenze interne

Molti di noi sono in giro tutto il tempo con turbolenze interne. 

  • E se invece facciamo pulizia prima e durante i nostri viaggi?
  • Che cosa succede se abbiamo semplicemente detto “grazie” in ogni frangente, in ogni fase del viaggio?
  • Che cosa succede se abbiamo detto (forse silenziosamente) “grazie” all’aereo, ai sedili su cui siamo accomodati?
  • E se davvero ci si assume la responsabilità, ripuliamo i nostri posti prima dello sbarco?

Cosa succede se il Dr. Hew Len dice correttamente 

“Se tu potessi vedere cosa succede ogni volta che si pulisce, non potresti mai, mai smettere?”

Io lo sto facendo su questo, anche quando la gente mi parla della sua paura di volare e delle turbolenze. E tu?

La Pace (e il viaggiare sicuro) inizia con me,

Pam Pappas parladi morrnah nalamaku simeona

Pam

Puoi trovare l’articolo originale QUI
http://www.peacefuldoc.com/2010/12/its-not-out-there-morrnah-nalamaku.html

Il percorso di Morrnah Nalamaku Simeona fino a noi!

Post Correlati

% Commenti (1)

Bellissima tecnica mi ha cambiato la vita, Grazie..

Leave a comment