Hew Len e i malati psichiatrici dell’H.S.Hospital

Hew Len e i malati psichiatrici dell’Hawaii State Hospital è una storia interessante che ha fatto il giro del mondo ad opera del Dr Joe Vitale e che certamente ha contribuito enormemente a far conoscere Ho’oponopono nel mondo.

Joe Vitale, Hew Len e i malati psichiatrici

Hew Len e i malati psichiatrici come è andata…

Joe Vitale è un esperto motivazionale, già apparso nel film “The Secret“. Attraverso un articolo pubblicato in internet nel 2006, dal titolo “The World’s Most Unusual Therapist” – “Il terapeuta più strano del mondoha fatto conoscere questa storia ovunque. E probabilmente è stata il principale propulsore della diffusione di Ho’oponopono nel mondo.

Perciò senza dubbi io nutro tanta tanta gratitudine per Dr Joe Vitale, per il Dr Ihaleakala Hew Len e per la storia (parabola) di Hew Len e i malati psichiatrici, sia che sia vera, sia che non lo sia.

Una testimonianza dalle Hawaii

In internet circola questa testimonianza

“Sono uno psichiatra con il Bord- Certified. Ho lavorato alla Hawaii State Hospital nel 1987. Ho lavorato all’unità forense dove Joe Vitale ha dichiarato fche questi “miracoli” hanno avuto luogo.

Posso assicurarti che questo è completamente falso. NON È MAI ACCADUTO. Non ci sono stati assassini psicotici e stupratori, “curati” da questo Ho’oponopono. È falso e fuorviante.

Molte delle cose raccontate nel libro sono completamente false. Non ci sono stati lavaggi di auto (potete immaginare di lasciare che gli assassini e gli stupratori uscissero dal carcere/ospedale per lavare le auto?).

I pazienti non hanno camminato in catene e non sono stati trattenuti per lunghi periodi in isolamento. Questo è un OSPEDALE DI STATO!

Riuscite a immaginare cosa sarebbe successo se l’Honolulu Advertiser (il giornale locale) avesse pubblicato la notizia che questi pazienti uscivano liberamente?

E se uno di loro fosse fuggito?

Il dottore responsabile, l’amministratore dell’ospedale, diamine, il governatore dello stato, sarebbero finiti nei guai. Pensateci! Gli eventi descritti nel libro semplicemente non sono accaduti.
(…)

QUESTO LIBRO INTERO È BASATO SU UN MITO, NON SULLA REALTÀ !!

Non fraintendermi. Le 4 frasi magiche non hanno niente di sbagliato. Naturalmente non c’è nulla di sbagliato nell’amare le persone o nel chiedere perdono o nel cercare di essere gentili e premurosi come si può essere. E non c’è niente di sbagliato nei miti.

Ma chiunque “crede” che ripetere un mantra, non importa quanto possa essere buono, può curare un intero reparto pieno di criminali psicotici, vive a Fantasyland.

Il libro dovrebbe essere etichettato come una fiaba, perché è quello che è. Dovrebbe stare sullo stesso scaffale dei libri che dicono: “Quando cade una stella esprimi un desiderio…”

Bene, avete capito.

Dr. Gharda-Ward MD, Hawaii.

Una conversazione sul dr. Hew Len e i malati psichiatrici

Qualche tempo fa ho avuto una stimolante “conversazione” virtuale con un amico. Con il suo permesso ve la propongo, perchè sono convinta possa essere di grande aiuto, a chi navigando in internet, si trovi di fronte a tonellate di informazioni contraddittorie.

Riguardo al dr. Ihaleakala Hew Len e i malati psichiatrici…

Sono XXXX , scusami per il disturbo, ma avrei due domande/segnalazioni da farti, quando avrai tempo e pazienza di approfondire questi argomenti sul dr Hew Len e i malati psichiatrici dell’Hawaii State Hospital

Sono uno che va ad approfondire le varie affermazioni riguardo anche a Hew Len e la pratica di Ho’oponopono. E a mio parere Ho’oponopono come lo diffondi tu, è molto diverso dal ridotto/trascritto di Ihaleakala Hew Len.

Ho scoperto per esempio, attaverso documenti (te li posso allegare), che il reparto di criminali malati di mente delle Hawaii non fu mai chiuso. Attualmente è aperto e in un articolo recente, si afferma abbia un numero talmente elevato di malati di mente, da non poterli più ospitare. E che una cosa simile non era mai successa nel passato.

Ma questo è niente. hHo trovato un documento raro dove un allievo di Morrnah afferma che Morrnah aveva “paura” di Hew Len, perché temeva che lui trasformasse il suo insegnamento originale di Ho’oponopono. Qui ti mando la citazione in inglese:

Vince Wingo

Vince Wingo said on his list: “She (Morrnah Simeona) knew, that Stan (Ihaleakala Hew Len), who was her secretary for a couple of years, would change everything, and she knew that Ho´oponopono is in danger because of him.”

Traduzione: Lei sapeva cha Stan, che era stato il suo segretario per un paio di anni, avrebbe voluto cambiare ogni cosa, e sapeva che Ho’oponopono era in pericolo a causa sua”

Vince Wingo

Inoltre, in un documento apparso su Amazon, si afferma che il dr. Hew Len non aveva affatto utilizzato, come afferma, le 4 frasi per lavorare su di sé, guardando le cartelle dei pazienti in ospedale. Ti mando il pezzo del documento in inglese.

Morrnah Simeona e Hew Len e i malati psichiatrici

…un’altra testimonianza su Ihaleakala Hew Len e i malati psichiatrici

Stan claimed having healed criminals in the Hawaii State Hospital only by looking through the files while murmuring the above sequence “I love you, etc.” (page 41). THAT WAS NOT SO. He did the Way of Morrnah: Ho’oponopono-processes, the long form. And yes, for more than three years it was him who humbly did the process of expressing repentance to the criminals and their doctors, asking them for forgiveness, forgiving them and asking Divinity for healing all who are involved. Divinity accepted this altruistic plea and transformed step by step all negative memories and karmic bondages inside him AND inside the others into Light – as it was no accident, that Stan worked in this special hospital from 1983-1987. He was not responsable for these folks, he was the cause.

Traduzione: Stan ha affermato di aver guarito  i criminali psichiatrici presso l’Hawaii State Hospital solo consultando le loro cartelle, mentre mormorava la sequenza di cui sopra “Ti amo, etc.” (pagina 41). NON E’ COSI’. Egli ha seguito la strada di Morrnah: il processo Ho’oponopono in forma lunga. E sì, per più di tre anni lui ha  umilmente ripetuto il processo di esprimere pentimento per criminali e per i loro medici. Chiedendo loro perdono, perdonando e chiedendo alla divinità di intervenire, per l’armonizzazione di tutti coloro che erano coinvolti. La Divinità ha accettato il motivo altruistico. E passo dopo passo ha trasformato tutti i ricordi negativi e le schiavitù karmiche dentro di lui e dentro gli altri, in pura Luce. Non è un caso, che Stan abbia lavorato in questo ospedale speciale dal 1983 al1987. Egli non era responsabile di queste persone, era la causa.

www.amazon.com/Zero-Limits-Secret-Hawaiian-System/

Mabel Katz ha sviluppato la sua forma

Ora Mabel Katz sta insegnando una forma ancora più ridotta della pratica di Ho’oponopono, anche in Ungheria e non solo, senza menzionare mai nei suoi seminari nemmeno lontanamente la formula di Morrnah.

Mabel Katz e Hew Len e i malati psichiatrici
Ihaleakala Hew Len e Mabel Katz

Dame D.C. Cordova

,Un altra allieva, Dame D.C. Cordova che fu discepola diretta di Morrnah, afferma che Morrnah le raccomandò sempre di ripetere la parola(!) Ho’oponopono per la ripulitura: non le 4 frasi.

In realtà nei documenti non si parla mai di queste 4 frasi, nei discorsi di Morrnah.

Allora, a tuo parere, esattamente che cosa sta succedendo? Qual è la verità? Dove sta la verità?

La stranezza è che se guardi bene su internet, di Morrnah trovi sì e no 6-7 fotografie, 2 minuti di video con Hew Len recente e nulla più. Eppure era apparsa in tutto il mondo, aveva insegnato in Germania, Giappone, ovunque in America e in Europa. Nessuna foto, nessuna documentazione. Nemmeno una foto di gruppo. Mai stati pubblicati su web. Tutto questo non può essere un caso.

Anne Kligert su Morrnah Nalamku Simeona

Infine vorrei mandarti una bella testimonianza, difficilmente reperibile, se non dopo lunghe ricerche su Morrnah, di una sua amica e discepola. E’ molto bella ed interessante, dove descrive chi fu davvero Morrnah.

Ecco il link: http://www.cancerchecklist.com/inner_life/morrnah_simeona.html

Scusami se ti ho rubato del tempo. Ti ringrazierò se potrai illuminarmi su queste vicende per me alquanto oscure. Un abbraccio fraterno da XXXX!

Morrnah Simeona e Hew Len e i malati psichiatrici
Ihaleakala Hew Len e Morrnah Nalamku Simeona

Diverse forme di Ho’oponopono

Lo so XXXX, il “mio” Ho’oponopono è “diverso” da quello del dottor Hew Len perchè quello di  Ihaleakala Hew Len è  riduttivo anche se efficace e soprattuto è stato in qualche modo modificato per essere trasferito “alle masse”… a quelle masse che pensano di aver bisogno della bacchetta magica! Ma  per cui ofrire loro la bacchetta magiaca è l’unica via per fargliene superare il bisogno (e probabilmente il Dr. Hew Len dal grande uomo che è, l’aveva compreso.) Quindi tanto di cappello per la sua lungimiranza e le sue capacità.

La storia del dr. Hew Len e i malati psichiatrici

Io è da tanto tempo che ripeto che la storia del dr. Hew Len e i malati psichiatrici criminali è probabile che quanto meno sia stata gonfiata… in Hawaii non è così risaputo come se fosse vero… A me era stato riferito che il reparto era stato chiuso in seguito per mancanza di fondi e la chiusura non c’entrava niente con l’intervento (eventuale) del dr. Hew Len.Ma non ci sono prove nemmeno di questo. Quindi non essendo noi il Dr. Hew Len… non possiamo saperlo.

Io penso però che le parabole sono parabole e servono per comprendere come funzionano le cose e Ho’oponopono funziona proprio come se Hew Len avesse guarito quei malati (e non è nemmeno provato che non l’abbia fatto almeno in parte). Perchè la potenzialità della guarigione è nell’Aloha.

Il senso delle parabole

Sono molto d’accordo con questa affermazione di Osho:

I racconti di Gesù o del Buddha potrebbero anche essere storicamente accurati ma, anche se lo fossero, noi veniamo guariti dalla verità contenuta nella parabola, non dalla verità storica.
Non è importante il fatto che Gesù sia esistito oppure no, non è importante che il Buddha sia nato su questa terra oppure no. La semplice parabola, la possibilità dell’esistenza di un Buddha sulla terra, è sufficiente per emozionare i nostri cuori e per creare in noi un nuovo anelito, è sufficiente per renderci assetati del divino.
E’ sufficiente, basta la possibilità semplice della parabola a farci guardare in alto verso il,cielo, a indirizzarci in una ricerca, a distaccarci dalle limitazioni che abbiamo creato intorno a noi.
E’ una provocazione per farci entrare nell’avventura.

Osho

Perciò tutta la storia del dr. Hew Len e i malati psichiatrici è una parabola e come tale va presa!

Hew Len e i malati psichiatrici secondo Kumu Jeana Iwalani Naluai

Recentemente ho posto direttamente la domanda a Kumu Jeana Iwalani Naluai, che mi ha risposto che l’unico che sa la verità Ihaleakala Hew Len, perciò bisognerebbe chiederlo a lui.

Ma anche lei conveniva che non ha grande importanza sapere se è vero o no… Ho’oponopono funziona così.

Certo non fa miracoli se noi non entriamo dentro la vibrazione del fatto che i miracoli sono la normalità… E quando saremo davvero in quell’allineamento, non vedremo accadere miracoli, ma cose ovvie. Ci accorgeremo dell’Amore presente nei fatti e ne vedremo e vivremo l’espansione.

Normale come respirare

“Normale come respirare” diceva Aunty Pali Jae Lee…

Perciò quando anche in certi libri ci raccontano dell’accadimento di miracoli… già questo dovrebbe farci comprendere che non stiamo parlando di Ho’oponopono

Non sentiremo mai un Kahuna affermare di essere un Kahuna!

Il mantra Ho’oponopono

Il dr Hew Len e i malati psichiatrici dell'Hawaii State Hospital

In quanto alle quattro frasi… sono stata io la prima a dire pubblicamente e a sostenere nonostante in molti si siano “scocciati” (eufemisticamente) di queste mie affermazioni,  che le 4 frasi sono state codificate dalla collaborazione del Dr. Hew Len e Joe Vitale. Morrnah non le usava e in Hawaii non c’è traccia di loro. Ciò non toglie che funzionino… a patto però di usarle con estrema elasticità, come non smetto mai di ripetere. E questo loro funzionare è giustificato e provato da “quintali” di saggezza che ci giungono da tante altre latitudini!

Perciò dato che resto convinta che l’efficacia è la misura della verità… ben venga anche il mantra che a mio avviso (perchè l’ho sperimentato a fondo) resta una risorsa preziosa. Certo non è Hawaiano e questo va detto chiaramente (come ho sempre fatto da quando l’ho compreso!)… Anche se anche su questo ci sarebbe da discutere, perchè il Dr. Ihaleakala Hew Len è Hawaiano eccome… diciamo, senza paura di smentita, che queste frasi non appartengono alla tradizione hawaiana.

Interessi che tuttavia hanno permesso di diffondere ho’oponopono nel mondo


Credo che tutta la “confusione” stia nel fatto che il Sith®  ha preso saldamente in mano tutta la questione con verie blindature a scopo esclusivamente commerciale (che però è risultato estremamente efficace per la diffusione dell’Ho’oponopono in generale, a dimostrazione ancora una volta che tutto è perfetto). Tanto è vero che, guarda un po’,  il Dr. Hew Len perfettamente in salute, ha deciso di ritirarsi e non girare più il mondo a diffondere questa filosofia… che si sia visto “costretto” a prendere le distanze da Sith®?

Maka'Ala Yates e Hew Len e i malati psichiatrici

Maka’Ala Yates

Parlando con Maka’ala Yetes, anche lui discepolo di Auntie Morrnah Nalamku Simeona, ci disse che Morrnah aveva passato a tutti i suoi seguaci diversi insegnamenti e meditazioni tra cui i 12 passi e il Pilastro di Luce della pace dell’Io dicendo loro che quando fosse stato il momento avrebbero dovuto diffondere queste conoscenze allo scopo di agevolarne l’ulteriore evoluzione, in tutto il mondo liberamente.

Maka’Ala dice che loro sanno che questo momento è scoccato nell’anno 2000 e infatti da allora lui ha diffuso questi insegnamenti.Questo per amore di cronaca… ma nemmeno i 12 passi o il pilastro di Luce sono Ho’oponopono, come non lo è il mantra. Sono solo e sempliccemente degli strumenti utili anche per praticare ho’oponopono che rimane un modo di essere, un atteggiamentom con il quale affrontare la vita.

Tutto è perfetto anche la vicenda del Dr Hew Len e i malati psichiatrici

Vedi che tutto è perfetto, anche la vicenda del dr. Hew Len e dei malati psichiatrici, comunque sia andata … l’evoluzione auspicata da Morrnah è avvenuta comunque, indipendnetemente dal Sith®, che in ogni caso ha contribuito, anche se non volontariamente o consapevolmente, a tale evoluzione.

Gli Hawaiani sanno molto bene e ripetono continuamente che la spiritualità e tutti i suoi strumenti sono in evoluzione, come in evoluzione è l’uomo… ecco perchè la tradizione hawaiana è rimasta orale così a lungo (i primi a scriverne l’hanno fatto alla fine del 1800).

E paradossalmente noi con i nostri studi, con i nostri approfondimenti e anche con la contaminazione della nostra cultura, abbiamo a nosta volta contribuito e stiamo contribuendo alla sacra evoluzone di tutto ciò! Grazie di cuore XXXX per la tua codivisione. Giò

Per dichiarazione stessa dei Kahuna Hawaiani è una filosofia in evoluzione come lo è qualunque dottrina spirituale essendo l’uomo stesso un’entità in evoluzione, quindi essendosene andata Morrnah da questo piano esistenziale da più di 20 anni, anche l’ho’oponopono che ha diffuso lei ha subito i giusti cambiamenti evolutivi e lo stsso “Ho’oponopono occidentale” si colloca perfettamente in questo filone.

Collegamenti di Ho’oponopono con altre dottrine

Per quanto concerne i collegamenti di Ho’oponopono con altre dottrine ti consiglio di leggere “Ho’oponopono: Tutte le strade portano all’Amore” una ricerca che ho voluto pubblicare a tutti i costi e che penso chiarisca molti punti su come le saggezze (le saggezze vere non certi arrampicamenti sugli specchi che adattano le dottrine alle esigenze dell’ultimo minuto, operazione a cui si assiste di continuo) umane in effetti derivino tutte dalla stessa fonte.

Il dr Hew Len e i malati psichiatrici dell'Hawaii State Hospital

Io ho sempre usato le tre parole scusa grazie ti amo (dove mi dispiace perdonami sono riassunte in scusa). E le uso ancora assiduamente con la completa consapevolezza che sono uno strumento e che prima o poi arriverò a non servirmene più.

Ho’oponopono è molto di più

Perchè ho’oponopono è molto di più, è un modo di vedere le cose, è un atteggiamento mentale che sta diventando sempre più mio, giorno dopo giorno e che ha cambiato completamente il mio approccio a tutto e da cui deriva quella “voglia di vivere, e gioia interiore” che ormai è parte indelebile di me.

Perchè attraverso ho’oponopono ho compreso davvero in profondità che meravigliosa avventura sia le vita e come quest’avventura non solo ce la siamo scelti, ma ce la plasmiamo su misura di giorno in giorno!

Faccio anche meditazione quotidianamente sempre con le frasi e aiutandomi con un mala (che ho sempre al polso) e sono momenti di grande rilassamento e di gioia, senza essere diventati comunque una necessità, perchè in realtà ogni minuto della mia giornata è impregnato di ho’oponopono.

Il dr Hew Len e i malati psichiatrici dell'Hawaii State Hospital

Ho’oponopono è fluidità e leggerezza

Sono in continuo contatto con la mia guida interiore (che di fatto sono sempre io) e la mia vita fluisce con semplicità e gli intoppi, che inevitabilmente ci sono… (anche la mia mamma per esempio negli ultimi 6 mesi ha perso completamente il lume della ragione (ma guarda un po’ che “coincidenza”) con tutti gli annessi e connessi del caso) sono davvero solo opportunità per capire sempre meglio chi sono e per sviluppare sempre di più la mia consapevolezza di ciò che è…

Ed è tutto così gigantesco e fantastico che non smetto mai di meravigliarmi della perfezione di ciò che è e del funzionamento del meccanismo geniale che lo regola.

E per inciso Ho’oponopono è Amore perciò non è possibile “farlo” in modo sbagliato!

Aunty Mahealani Kuamo'o Henry e Hew Len e i malati psichiatrici

Il dr Hew Len e i malati psichiatrici dell’Hawaii State Hospital: una parabola moderna …

Post Correlati

% Commenti (7)

Bellissima conversazione…grande gio…e complimenti anche ad Attila.per la sua voglia di imparare…

Come dice Giovanna anch’io vivo ogni minuto nello stato di oponopono :scusami ti prego perdonami grazie ti amo
è il mantra che da quando mi sveglio mi accompagna fino a quando vado a dormire, mi sostiene e mi collega ogni istante alla realtà così come senza volerla controllare e, o midificare. Grandioso è abbandonarsi al mistero della vita senza rassegnazione ma con accettazione. Dentro di me regna una pace così appagante che mi rende felice perché ogni cosa va sempre bene e la gratitudine che sgorga dal mio cuore mi riempie di pace

Grazie Graziella! Bellissima testimonianza! Grazie!

Insomma, come era facile intuire, il dottor Hew Len non ha mai guarito nessun malato del manicomio criminale, anzi, ad oggi esiste ancora ed è strapieno.
Capisco l’insegnamento di Gesù o del Buddha della cui esistenza non ho mai creduto, però, sto leggendo Zero Limits di Joe Vitale e tutto il libro è incentrato sulla guarigione dei malati e né il dottor Hew né Joe Vitale mettono in dubbio la guarigione che anche a me sembra veramente una assurdità.
Devo desumere che il tutto non è altro che business per vendere libri e organizzare seminari altrimenti si potrebbe usare questa tecnica per guarire tantissimi malati di ospedali, ma sinceramente non ho mai sentito nulla di questo in giro, né che studiosi abbiano preso questo caso così strabiliante ma non reale, per poterlo usare per il bene dell’umanità.
Io pratico oponopono, aspetto ancora i benefici ma questo caso irrisolto mi destabilizza e mi fa credere che come tante altre pratiche in giro sul web, sia tutto un giro di soldi e di interessi, altrimenti non si spiega come uno scrittore mondiale come Joe Vitale si sia bevuto tutto senza approfondimenti e parla per tutto il libro delle guarigioni.

Io non direi categoricamente che non ha mai guarito nessuno… direi che non ci sono prove che l’abbia fatto! Il che fa pensare che probabilmente non l’abbia fatto nelle proporzioni che sono state raccontate. Solo Ihaleakala Hew Len sa la verità… e se ci interessa saperla (a me personalmente no) possiamo chiederlo solo a lui 😉
Nella mia esperienza (della cui verità sono certa) Ho’oponopono funziona esattamente com se Hew Len avesse guarito quei malati =D

Ho letto recentemente questo libro di Joe Vitale, e l’ho trovato molto utile. Non so se sia tutto vero ciò che ha scritto e, sinceramente, non mi importa. Resta però valido l’impatto che ha avuto su di me, visti i progressi che sto facendo nel mio lavoro interiore. Non prendo mai per oro colato ciò che leggo, ma sperimento, provo, adatto su di me le cose apprese e tengo solo quello che, per me, funziona.
Leggere, ora, che forse si tratta di una “fiaba”, non cambia nulla: Ho’Oponopono funziona, punto. E lo sperimento ogni giorno. Del resto, ho anche smesso di cercare altrove qualcosa che possa fare “miracoli”, perché è tutto dentro di me. “Fuori” posso solo trovare spunti di riflessione, leggendo la realtà come lo specchio che, di fatto, è.
Grazie Giovanna *____*

Leave a comment